Ddl Fornero sul lavoro, la Cgil in piazza… e in spiaggia

di 

26 giugno 2012

 

 

PESARO – Dopo lo sciopero del 27 aprile contro il disegno di legge di riforma del lavoro, oggi e anche domani la Cgil continuerà la sua mobilitazione che, nella nostra provincia, è stata organizzata con presidi a Pesaro, Fano e Urbino e con una intesa attività di volantinaggio per un’informazione capillare su questa legge che mercoledì sarà votata alla Camera (il governo ha posto la fiducia).

Cgil in piazzale Collenuccio

Una riforma che la Cgil respinge per tanti motivi, tra i quali: ”non combatte la precarietà perché mantiene tutte le tipologie di lavoro precarie e in caso di perdita del lavoro anziché estendere le tutele le riduce”.

Volantinaggi nei luoghi di lavoro, nelle piazze, al mercato e anche in spiaggia.

La componente Fiom della Rsu della Benelli Armi Spa ha scritto un ordine del giorno in cui “esprime grande preoccupazione per il ddl sul lavoro in quanto con l’attuale testo ci si avvia ad una completa precarizzazione del lavoro, il futuro si costruisce con delle scelte che diano speranza per i lavoratori di oggi e di domani. L’attuale scelta del governo è di segno opposto. Invece di dare speranza crea disperazione, non viene migliorata minimamente la qualità del lavoro e non aumenterà l’occupazione. Creare futuro è un dovere verso i giovani.

Cgil presidio piazzale Collenuccio

Ridurre drammaticamente la durata dei sussidi e non estenderli a chi oggi ne è escluso crea solo rabbia, sconcerto e una visione del futuro piena di incertezze. Occorre un serio contrasto alla precarietà del lavoro, un regime universale di ammortizzatori sociali, politiche attive del lavoro efficaci e finalizzate ad un’occupazione stabile e tutelata, un diritto del lavoro che renda più certa ed esigibile la tutela contro i licenziamenti illegittimi, un vero piano di crescita del paese che promuova la buona occupazione. Pur aderendo idealmente alla mobilitazione la nostra sarà una protesta che si esprime con un’informazione piena e consapevole dei lavoratori della Benelli Armi”.

La mobilitazione prosegue anche mercoledì. Alle 8 un pullman della Cgil sarà diretto a Roma per un presidio davanti a Montecitorio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>