Il pubblico di Pesaro “batte” Siena. Noi suggeriamo…

di 

27 giugno 2012

PESARO – La Legabasket ha diffuso i dati relativi agli spettatori paganti per la stagione 2011-12: la Scavolini Siviglia nelle 16 partite di regular season più le quattro dei playoff, ha totalizzato 99.174 presenti per una media che sfiora i cinquemila (4959), gli incassi totali sono stati 891.569 euro per una media partita di 44.578.

Pesaro è terza come media spettatori dietro a Bologna (7608) e Milano (5679), precedendo anche i campioni d’Italia di Siena e Sassari, mentre come media incassi scende al quinto posto preceduta da Bologna, Sassari, Milano e Biella.

La Vuelle detiene anche il primato dell’incontro di playoff con più spettatori: gara-4 contro l’Armani che ha portato all’Adriatic Arena il pubblico record di 9329 presenze.

Analizzando questi dati, si nota che la bellissima stagione disputata dalla Scavolini Siviglia, con la squadra salita fino al secondo posto e il ritorno in semifinale dopo otto anni, ha portato un notevole beneficio alle casse della Victoria Libertas, con un incremento rispetto alla stagione precedente del 13.6%.

Positivo anche la scelta di continuare con abbonamenti ridotti per gli under 18, gli over 70 e le donne, considerando che facendo la media, con meno di dieci euro a partita si entra nell’astronave.

Scavolini Siviglia-Milano, Inferno Biancorosso

E' tornato il sesto uomo all'Adriatic Arena

Ci permettiamo un paio di suggerimenti per non disperdere un patrimonio che tutta Italia ci invidia: creare una zona cuscinetto per tutti i ragazzi che, una volta maggiorenni, si trovano costretti a rinnovare l’abbonamento a prezzo intero. Essendo in gran parte ancora studenti, hanno notevoli difficoltà a sborsare la cifra intera e spesso abbandonano il basket, preferendo passare le domeniche pomeriggio in altri luoghi. Si potrebbe creare un abbonamento apposito per tutti coloro che, già abbonati, una volta maggiorenni volessero rimanere nella grande famiglia della Vuelle, con una speciale tessera incrementata di soli 20-30 euro rispetto agli under 18.

Da tenere in considerazione anche la possibilità di aprire almeno una gradinata, magari mettendo a disposizione un numero limite di mille abbonamenti per non disperdere il calore della tifoseria. Di volta in volta in accordo con la questura, questi mille tifosi potrebbero anche occupare il settore ospiti, mentre per le partite considerate a rischio, ritornerebbero nel loro posto in gradinata, in tempi di comunicazione globale, non sarebbe complicato notificare prima delle partite dove collocarsi.

Infine considerando anche la decisione di Bianchetti che attende il 15 luglio per comunicare l’esatto ammontare del budget a disposizione, aprire subito la prelazione per i vecchi abbonati, con un anticipo sull’ammontare della tessera come suggerito dal nostro sito la settimana scorsa. Se a metà luglio, “mister Siviglia” vedrà che buona parte della tifoseria è disposta a rinnovare la tessera con la squadra ancora in fase di costruzione, potrebbe essere stimolato ad aprire i cordoni della borsa con un rinnovato entusiasmo.

Sono un paio di idee sicuramente migliorabili, ma che non alzerebbero i costi e potrebbero incrementare le presenze all’Adriatic Arena, i cinquemila fedelissimi sono un patrimonio da coccolare e conservare più a lungo possibile.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>