Ecco Peppe Magi, lo “Stramaccioni” della Vis

di 

30 giugno 2012

PESARO – Giuseppe “Peppe” Magi è ufficialmente il nuovo allenatore della Vis Pesaro. E’ stato presentato questa mattina allo stadio Benelli, accompagnato dal direttore Leandro Leonardi e dal presidente Claudio Pandolfi, insieme al suo nuovo staff composto da Mauro Carotti (vice e preparatore, anconetano ma residente a Morciano, ex calciatore della Vigor) e Giovanni Bacchiocchi (preparatore dei portieri: per lui un ritorno dopo la gestione Bonvini).

La conferenza di presentazione: Bacchiocchi, Carotti, Leonardi, Magi e Pandolfi

Il calcio d’inizio, come in tutte le presentazioni, lo ha dato Leonardi: “Qualche giorno fa ho chiesto a Magi perché avrei dovuto scegliere lui. Mi ha risposto: per l’entusiasmo. Io aggiungo anche per la serenità, molto simile a quella che vedo in un allenatore che ho avuto modo di conoscere da vicino, Cesare Prandelli. Magi ne ha tanta e tanta ne servirà. Il mio maestro, Gian Battista Pastorello, mi diceva sempre che bisogna investire sugli allenatori più che sui giocatori. E Magi è uno dei primi investimenti che abbiamo fatto quando tre anni fa gli abbiamo affidato la Juniores e il ruolo di vice di Pazzaglia. Magi conosce i nostri giocatori, conosce l’ambiente, ha dimostrato di essere valido dal punto di vista tecnico e tattico alla guida della Juniores, poi ha giocato fino a 36 anni. Conosce bene la categoria. Magi non è una scommessa: è una scelta intelligente”. Dal presidente Pandolfi l’imbocca al lupo a “un giovane tra i giovani”.

E Magi? “Per me questo è un giorno importante: entro a pieno diritto nella storia della Vis”. Nato e cresciuto a Vismara, svezzato da Walter Nicoletti nella Vis di fine anni ’80, attaccante prolifico in carriera (168 reti, record personale 24 centri col Cattolica in Eccellenza) e da oggi allenatore della Vis Pesaro. “Porto entusiasmo. Vorrei trasmetterlo a tutti. Tifosi compresi. Non ho paura. Ho solo pensieri positivi. Ero all’Adriatic Arena a tifare Scavolini Siviglia contro MIlano e per un attimo ho sognato di vedere un giorno tutta quella gente a seguire la Vis. Sarebbe bellissimo. Ho un gruppo che in due anni ha fatto cose importanti  e credo che lo ritroverò con un anno in più d’esperienza. Bellucci non c’è più? E ufficiale?  Non vorrei fare l’Oronzo Canà della situazione – ha scherzato il neomister biancorosso -. E’ giusto che un ragazzo ambisca a salire di categoria. Spero che il suo sostituto sia un attaccante che sappia attaccare gli spazi ma la società, credetemi, ha le idee molto chiare”.

La società, infatti, ha annunciato che Paoli resterà in biancorosso e che, al posto di Bellucci, è già stata individuata una punta che sarà ufficializzata in settimana. Idem per un centrocampista over forte fisicamente (Omiccioli, comunque, dovrebbe tornare a disposizione da ottobre) e, probabilmente, per un altro attaccante (già contattato nel caso partisse Zonghetti, visto che Duranti è stato lasciato libero).

Magi ha spiegato: “Partirò dal 4-4-2 anche se mi piace il 4-3-3 e credo che questi ragazzi lo possano anche attuare. La disposizione iniziale degli under sarà diversa rispetto all’anno scorso, visto che gli under li avevamo collocati solo sugli esterni. Zonghetti? Un grande. Spero rimanga”. Raduno fissato per il 23 luglio, probabilmente a Villa Ceccolini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>