“Parcheggio sotterraneo di viale Trieste non serve”

di 

2 luglio 2012

da Massimiliano Nardelli, consigliere comunale Pdl, riceviamo e pubblichiamo 

PESARO – Il parcheggio sotterraneo di Viale Trieste non serve alla città di Pesaro, così come questa Giunta comunale mastodontica.

E’ lapidario il commento di Massimiliano Nardelli, consigliere comunale PDL, che afferma che l’unica vera necessità del Comune di Pesaro è quella di riqualificare la zona mare. Ma quest’opera può essere tranquillamente fatta senza dover spendere 15 milioni di euro per un maxi parcheggio in Viale Trieste che non ha ragione di essere costruito. Chi ha mai detto che Pesaro ha bisogno di avere 4 volte il numero dei parcheggi attuali nella zona mare quando ancora abbiamo il parcheggio del Curvone costantemente semivuoto?

Si vuole andare dietro il modello di Riccione ben sapendo che Viale Trieste non è Viale Ceccarini e che le esigenze del turismo romagnolo sono altre rispetto a quello pesarese perchè diverso è lo standard del turista della nostra città.

Preoccupa non poco, poi, il fatto della effettiva capacità di realizzazione di quest’opera da parte dell’Amministrazione comunale. Ci hanno riferito che questo progetto verrà gestito dalla Pesaro Parcheggi che non capiamo come possa gestire un intervento del genere quando non riesce nemmeno a portare a termine la costruzione della palazzina del mercato le cui difficoltà ed il cui costo sono irrisorie rispetto a quello del parcheggio di Viale Trieste.

E conoscendo i precedenti delle incompiute ancora in essere ovvero nuovo stadio, ristrutturazione vecchio hangar o la STU di Piazzale Carducci non vorremmo che se ne aggiungesse una ulteriore.

Tutti siamo convinti dell’importanza e della necessità di riqualificare la zona mare che ormai da troppi anni è abbandonata a se stessa dall’Amministrazione comunale con gravi ripercussioni sul tessuto economico della nostra città. Ma questa necessità non può essere risolta con un’opera assolutamente inutile, che creerà solamente disagi per 4 anni agli operatori turistici di Viale Trieste ed ai residenti della zona mare, senza peraltro che i cittadini pesaresi traggano alcun beneficio da questo intervento.

Ancora una volta, viste le perplessità della Giunta comunale che si era schierata apertamente contro questo progetto presentato dall’assessore Pieri, si ha la netta sensazione che quest’opera, assolutamente inutile per la nostra città ed oltretutto troppo invasiva, debba essere realizzata solamente per creare un nuovo business edilizio.

3 Commenti to ““Parcheggio sotterraneo di viale Trieste non serve””

  1. Pluto scrive:

    Un opera di grande prestigio per la città e per il turismo del futuro.
    Viale trieste potenzialmente è molto meglio di Viale Ceccarini, e non si ha bisogno di politici privi di sogni e di iniziative.
    Inoltre 15 milioni non mi sembrano eccessivi, visto che a Rimini ne hanno spesi 110 solo per il palacongressi.
    Saremo sempre 2 passi indietro rispetto la Romagna, che è molto meno bella, con questa mentalità conservatrice e priva di fantasia e visione del futuro.

  2. gino scrive:

    saremo anche 2 passi indietro, ma alle 23 a Pesaro non c’è mai anima viva in viale, solo qualche sparuto gruppo di giovani, quindi cercare di imitare il modello riccionese mi pare esagerato. meglio impiegare quei 15 (?? ) milioni in altre opere ben più utili. strade e marciapiedi colabrodo per esempio.

    • Pluto scrive:

      Il rifacimento di viale trieste sarebbe da traino sia per l’ ammodernamento dei marciapiedi e delle strade sia per investimenti sull’ accoglienza e ospitalità…poi lungomare pedonale non è sinonimo di movida o caos, ma di qualità e bellezza della città. Poi se alle 23 non c’è nessuno è perchè i pesaresi non vogliono nessuno. che tristezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>