Sotto questo sole è bello stra-pedalare (ma non per tutti)

di 

2 luglio 2012

URBINO – Si è svolta ieri ad Urbino la gara ciclistica Straducale. L’evento nasce nel 2001 come alternativa di prestigio alla gara delle Dolomiti. Quest’anno tra i protagonisti c’è stato il caldo. Punte di 40 gradi hanno accompagnato gli atleti impegnati ad affrontare alture impervie. Dei 1700 iscritti, solo 1300 hanno deciso di partire.

Straducale 2012

Tre tipologie di percorso con partenza comune da Borgo Mercatale, suddivise in base al chilometraggio e alla difficoltà. Il Fondo era l’itinerario meno complesso, con una lunghezza 70 km senza altimetrie di grande rilievo. Il Medio-fondo, con lunghezza di 130 km, portava i ciclisti sulle vette del Monte Nerone e di Rocca Leonella. Più complesso il Gran-fondo, chiamato anche ‘Maratona degli Appennini’, che ha visto gli atleti affrontare nell’ordine: Monte Petrano, Monte Catria e Nerone.

L’ASD Ciclo Ducale, associazione organizzatrice dell’evento, in previsione della canicola, aveva predisposto nei punti di maggior criticità autobotti con acqua potabile e reparti medici mobili.

“Il caldo e la lunga ascesa hanno fatto sì che il proseguo della gara si sarebbe trasformato in un vero e proprio tour de force costellato di crampi, mal di stomaco, nausea e vomito” spiega Filippo, giovane ciclista marchigiano che ha partecipato al Medio-fondo. “Il momento peggiore – continua Filippo – è stato sicuramente quando nella salita che porta da Piobbico a Urbania sono dovuto scendere dalla bicicletta dal dolore provocato dai crampi. Devo dire che in quel momento mi è uscita anche qualche lacrima. Rimane comunque una delle esperienze più belle della mia vita”.

Nonostante i malori provocati dal caldo, con una ventina di interventi del centro medico, i partecipanti alla gara hanno espresso un giudizio positivo nei confronti dell’organizzazione

La competizione Gran-fondo maschile è stata vinta da Giuseppe Mazzocchi del team X-BionicLapierre, che ha completato il percorso in 6 ore e 15 minuti. Il femminile se lo è aggiudicato Ilaria Rinaldi del Parkpre Dmt Giordana con il tempo di 7 ore e 26 minuti.

Il Medio-fondo ha visto trionfare Davide Tonucci del gruppo 5311 Sc (3 ore e 39 minuti) . Per le donne porta a casa il primo posto Michela Gorini del Fausto Coppi Team di Fermignano (4 ore e 15 minuti).

 Alessandro Gostoli

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>