Cavaliero e Traini, la Vuelle riparte da qui

di 

3 luglio 2012

PESARO – Sono passati appena trenta giorni da gara-quattro di semifinale scudetto contro Milano, ma sembra trascorso molto più tempo per la tifoseria pesarese, costretta ogni giorno a leggere del ridimensionamento in atto per la Vuelle, con le cifre del budget che, ogni volta che si tirano le somme, sono inferiori a quelle precedenti.

Scavolini Siviglia-Venezia, Daniele Cavaliero

Daniele Cavaliero. Foto Giardini

È chiaro oramai che la Scavolini Siviglia edizione 2011-12, fosse una squadra dal grosso spessore tecnico e composta da giocatori che avevano formato un vero gruppo, perché fino all’ultimo momento molti di essi sembravano disposti ad aspettare offerte che la Vuelle non è mai stata in grado di proporre: Hackett sta firmando in queste ore il contratto che lo legherà alla Montepaschi Siena per i prossimi due anni, ma sappiamo con quanto rimpianto il figlio di Rudy abbandoni la sua Pesaro. La Vuelle non avrebbe potuto concorrere né dal punto di vista economico, né garantirgli una squadra competitiva nella quale proseguire la sua crescita tecnica, ma nonostante tutto Daniel sarebbe rimasto volentieri se il presidente Del Moro, oltre alla sua grande stima ed affetto, nel pranzo di sabato scorso fosse stato in grado di proporgli una bozza di contratto, invece i due si sono separati tra reciproca commozione. In Italia non esiste la formula del “sign and trade”, grazie alla quale si potrebbe firmare l’estensione del contratto in scadenza, riscuotendo un sostanzioso buyout dalla squadra che volesse ingaggiarlo e così Pesaro vedrà partire il suo giocatore più rappresentativo senza incassare nemmeno un euro.

Discorso simile per Marco Cusin, con Cantù che già da una decina di giorni ha offerto al friulano un ricco biennale da 600.000 euro, ma il pivot sta tergiversando aspettando qualche segnale da Pesaro, suscitando anche qualche malumore in terra brianzola.

Comunque la stagione 2012-13 è iniziata ufficialmente dal primo luglio, con la fideiussione da 150.000 euro regolarmente depositata in Lega e la nuova Vuelle si trova con due soli giocatori sotto contratto (Cavaliero e Traini) e una squadra da ricostruire completamente. Una volta riconfermato lo staff dirigenziale si dovrà nominare il nuovo allenatore, con la pista Ramagli che si è raffreddata e le quotazioni dei pesaresi Gresta e Baioni in rialzo e cominciare a guardarsi intorno partendo dai giocatori che facevano parte della Scavolini Siviglia lo scorso anno: partiti Hickman (Tel Aviv), White (NBA) e i già citati Hackett e Cusin, si dovrebbero riallacciare subito i contatti con il capitano Flamini e con il pivot lituano Lydeka, al quale si potrebbe anche garantire il posto in quintetto base, con un giovane centro italiano (Andrea Renzi?) a coprirgli le spalle. Da valutare la posizione di Jumaine Jones che difficilmente firmerebbe per una cifra inferiore ai 300.00 euro, soldi che potrebbero servire per ingaggiare un buonissimo giocatore meno logorato dal punto di vista fisico.

Domenica comincerà ad Orlando la Summer League, con oltre trecento giocatori ad inseguire il sogno NBA, ma la maggior parte di loro si ritroverà la prossima stagione nel Vecchio Continente, la settimana successiva tappa a Las Vegas per una Summer League dal maggior tasso tecnico. Con tre o quattro stranieri da inserire nel nuovo roster, almeno uno potrebbe arrivare dal mondo delle minors americane e la presenza di John Ebeling negli States diventa obbligatoria per visionare il maggior numero possibile di giocatori ed allacciare i rapporti con i vari procuratori.

La nuova stagione è già cominciata e, a prescindere dal budget disponibile, la nuova Vuelle deve riempire sei o sette caselle ancora bianche del nuovo cruciverba, Montini ed Ebeling hanno in mano la penna da usare prima che l’inchiostro si asciughi per il troppo caldo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>