Tra San Bartolo e Urbino: Piersanti parla di Storia e Natura alla fine degli anni ’60

di 

3 luglio 2012

Parco San Bartolo

FIORENZUOLA DI FOCARA – Sabato 7 luglio (ore 21), a Fiorenzuola di Focara, lo scrittore e poeta Umberto Piersanti parlerà di Natura e Storia alla fine degli anni ’60, tra il San Bartolo e Urbino. Nell’occasione presenterà il suo ultimo libro “Cupo tempo gentile”.

E’ esploso il ’68, l’università di Urbino è occupata; la vita scorre tra assemblee, manifestazioni ed esami di gruppo. Andrea apprezza minigonne e libertà di costume, e condivide l’aspirazione al cambiamento, ma non riesce a sorvolare su contraddizioni ed eccessi. Per altre fonti di felicità, nel suo cuore, vale davvero la pena di lottare: la natura bellissima che circonda Urbino (e che comprende anche il San Bartolo) le meraviglie dell’arte e la poesia sopra ogni cosa. Un affresco ricco, documentato e suggestivo del periodo cruciale della contestazione.

“Umberto Piersanti? Ho avuto modo di conoscerlo più di 30 anni fa – racconta il commissario del Parco Domenico Balducci – e qualche volta di frequentarlo grazie a mia moglie, una delle sue prime allieve alle Magistrali di Urbino. E nei rari incontri ci ha regalato alcuni momenti magici. Chi è Umberto? Nessuno meglio di Lui potrà raccontarcelo, magari con un po’ di vanità, che perdoneremo. Credo di poter dire che per me è il più grande prosatore e poeta delle nostre terre. Uno straordinario interprete della cultura, della storia, delle tradizioni e della geografia dei nostri territori; territori che ama, sui quali ha incentrato i suoi racconti e le sue poesie, e dei quali è stato in grado di ascoltare le voci, riproponendole nella narrazione e riprendendone, in modo genuino, i paesaggi e le antropologie”.

 

TREKKING DEL PARCO

Domenica 8 luglio (ore 18) nuovo appuntamento con il trekking. Il percorso si snoda lungo i sentieri che conducono da un ambiente fortemente antropizzato, come l’abitato di Colombarone, ad uno tipico del Parco, la falesia. Durante l’escursione si incontrano cespuglieti di ginestre e soprattutto la campagna: l’ambiente rurale infatti è quello predominante dove, tra campi coltivati, vigneti, siepi e piccoli boschi, si sviluppa la maggior parte della biodiversità animale del Parco. Sono numerosi anche i punti panoramici che magicamente riescono a combinare le montagne con le colline e il mare..

Durata: 2 ore circa, difficoltà facile. Per info e prenotazioni 0721.268426 e 348.3572203, eventiparcosanbartolo@provincia.ps.it. La partecipazione è gratuita ma la prenotazione è obbligatoria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>