Ciao Daniel: ora è ufficiale, Hackett giocherà a Siena

di 

4 luglio 2012

 

 

SIENA – La Mens Sana Basket comunica di aver ingaggiato con contratto biennale la guardia italiana Daniel Hackett, che ha giocato nelle ultime due stagioni con la maglia della Scavolini Siviglia Pesaro.

Daniel Hackett nella foto Giardini

Daniel Hackett è nato a Forlimpopoli (FC) il 19 dicembre 1987 ed è cresciuto nel settore giovanile della Victoria Libertas Pesaro, prima di trasferirsi, nel 2003 all’età di 15 anni, negli States all’high school di St. John Bosco di Bellflower a Los Angeles, per studiare e giocare a pallacanestro. Dopo la parentesi molto positiva alla high school, accetta una borsa di studio dalla prestigiosa University of Southern California (USC) giocando fin dal suo primo anno come playmaker titolare nei Trojans, con i quali conquista in tutte e tre le stagioni la partecipazione al torneo NCAA e nel 2009 anche, per la prima volta nella storia di USC, il titolo di Conference. Nella stagione 2009-10 approda nel campionato italiano di Serie A alla Benetton Treviso, con la quale disputa anche l’Eurocup. L’estate successiva firma per la Scavolini Siviglia facendo così ritorno nella sua Pesaro. La sua prima stagione con la Vuelle la chiude come miglior marcatore del club marchigiano, 14.3 punti per gara in 30 incontri disputati, mentre nell’ultimo campionato ha chiuso con 11 punti di media in 31,4 minuti.

 

HACKETT E LA NAZIONALE Nell’estate 2011 ha partecipato con la nazionale italiana agli europei in Lituania. L’11 Marzo 2012, in occasione dell’All Star Game di Pesaro, trascina la nazionale italiana alla vittoria sulla selezione straniera realizzando 27 punti e guadagnandosi il titolo di MVP della partita.

 

Intanto, mentre a Siena tifavano perché l’americano passasse al Cska Mosca, la Pallacanestro Olimpia EA7 – Emporio Armani Milano comunica di aver raggiunto un accordo biennale, con scadenza 30 giugno 2013, con Malik Hairston, che così disputerà la sua seconda stagione a Milano.

“Siamo orgogliosi della scelta di Malik – dice il presidente dell’EA7 – Emporio Armani Milano, Livio Proli – Ha preferito ad allettanti offerte di altri blasonati club che lo volevano, le ambizioni e la qualità del nostro progetto che adesso, grazie a lui, è ancora più stimolante. La firma di Hairston è anche un premio agli sforzi e la bontà del lavoro svolto in società: Malik ha privilegiato i rapporti umani all’interno del club. Questo ci fa piacere e dice molto della statura morale del ragazzo”.

“Voglio ringraziare l’Olimpia Milano e i suoi grandi tifosi per il loro continuo incoraggiamento – dice Malik Hairston dopo il rinnovo del contratto – Sono felice di tornare a Milano e proseguire nel progetto che abbiamo avviato tutti insieme. L’obiettivo è vincere sia in Italia che in Europa”.

“Sono molto contento che Malik Hairston abbia deciso di continuare la propria avventura con l’Olimpia nonostante offerte economiche superiori alla nostra – dice il capoallenatore Sergio Scariolo – Malik è notevolmente migliorato l’anno scorso ma età ed etica del lavoro mi fanno pensare che possa continuare la sua crescita tecnica. All’Olimpia saremo molto felici di continuare il lavoro cominciato per aiutarlo ad affermarsi come grande giocatore ad alto livello”.

 

Come si può notare, mentre il resto del basket italiano piange o rischia di sparire, solo Milano e Siena si muovono e firmano vecchi e nuovi giocatori. Con una differenza: Milano utilizza il denaro di un privato – Giorgio Armani – mentre Siena fa ricorso a quello di una banca che sopravvive – dopo errati investimenti – grazie al contributo dello Stato. C’è un’etica in tutto questo? Noi crediamo di no.

 

Un commento to “Ciao Daniel: ora è ufficiale, Hackett giocherà a Siena”

  1. Senese fiero scrive:

    Ma ce l’avete proprio con Siena, voialtri!! Sentite un po’ questa: “Intanto, mentre a Siena tifavano perché l’americano passasse al Cska Mosca, la Pallacanestro Olimpia EA7 – Emporio Armani Milano comunica di aver raggiunto un accordo biennale, con scadenza 30 giugno 2013, con Malik Hairston, che così disputerà la sua seconda stagione a Milano”.
    A Siena, evidentemente a differenza di qualcun altro, pensiamo a noi stessi e alla nostra squadra, di Hairston ormai non ci interessa più un tubo. O siete talmente bravi che riuscite pure ad entrare nel cervello degli abitanti di Siena? :-O
    E poi finitela con questa storia del Monte dei Paschi e dell’etica. Siete un disco rotto. E comunque dovreste tifare per noi, almeno, se dovessimo rivincere, una piccola parte del trionfo sarebbe proprio grazie “ai soldi degli Italiani” (compresi i vostri)!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>