Lite al mercato, manda all’ospedale padre e figlia

di 

5 luglio 2012

GABICCE MARE – Attimi di paura al mercato settimanale di Gabicce Mare dove stamattina un questuante cittadino nigeriano dopo un violento litigio con il titolare di una rivendita ambulante ha pensato bene di aggredire fisicamente sia il commerciante di origine napoletana che la sua figlia di 19 anni intervenuta per sedare gli animi. Sembrerebbe che il tutto sia scaturito dai modi insistenti e molesti dello straniero che nel chiedere l’elemosina faceva allontanare i clienti del commerciante il quale dopo ripetuti inviti ad andarsene dalla zona si vedeva aggredito con calci e pugni da parte del nigeriano.

Carabinieri

Carabinieri in azione a Gabicce

Quest’ultimo non pago dapprima aggrediva la figlia del commerciante e dopo scagliava contro i due un cartello della segnaletica stradale sradicandolo dal marciapiede che fortunatamente li schivava e colpiva un’altra bancarella ed un furgone nei pressi parcheggiato. Il nigeriano poco dopo scappava e veniva rintracciato dai Carabinieri della Stazione di Gabicce Mare che nel frattempo erano stati allertati da alcuni cittadini. L’arrestato, un senza fissa dimora di 23 anni, veniva trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima che sarà celebrato domani a Pesaro. I due malcapitati hanno riportato fortunatamente solo qualche contusione (refertato dal Pronto soccorso dell’Ospedale di Cattolica) e tanto spavento.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>