I Cheap Wine stanno tornando: full immersion da studio per il nuovo album

di 

9 luglio 2012

PESARO – I Cheap Wine di nuovo al lavoro. Il gruppo pesarese, nato nel 1997, anno dellaprima produzione discografica, si è chiusa in studio per registrare il nuovo album di inediti che verrà alla luce due ani dopo il doppio live. E’ la stessa struttura dove i Cheap Wine hanno realizzato tutti i loro album, cioè lo Studio Castriota a Marzocca in provincia di Ancona. Non sono dunque lontani da casa e questo permette di lavorare con grande tranquillità e in un ambiente amichevole e rilassato. Dietro il banco Alessandro Castriota, che si occupa della parte fonica, mentre la produzione (artistica ed esecutiva) è totalmente in mano alla band.

I Cheap Wine in concerto

I Cheap Wine in concerto

Questo sarà la nona produzione (sinora 7 in studio più il doppio live di cui si accenava) in 15 anni di attività discografica (il primo Cd uscì infatti nel 1997); sarà anche il primo lavoro in studio con la presenza del “nuovo” (si fa per dire) elemento Alessio Raffaeli alle tastiere. Questa dunque la formazione:

MARCO DIAMANTINI – voce e chitarre
MICHELE DIAMANTINI – chitarre e dobro
ALAN GIANNINI – batteria
ALESSANDRO GRAZIOLI – basso
ALESSIO RAFFAELLI – tastiere

Dalle sessioni di registrazione i Cheap Wine usciranno con 11 brani che entreranno nel nuovo album (al momento ancora senza titolo) la cui uscita è prevista per l’autunno. Dentro c’è tutto lo stile e l’anima della band.


MA LE NOVITA’ NON FINISCONO QUA

In un’ottica di sviluppo e crescita professionale la band ha deciso di affidarsi ad una nuova agenzia di booking.

Si è stretto un rapporto di collaborazione con la True Booking (www.truebooking.org/) che si occuperà fin da subito della parte live dei Cheap Whine.

Infine una grande soddisfazione: Crime Stories, album del 2002, è stato inserito da Mucchio Extra nella lista dei 50 migliori album italiani non cantati in italiano. Un risultato di prestigio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>