Il cuore della Pesaro Rugby batte per i pigmei Batwua

di 

10 luglio 2012

PESARO – Una mano tesa ai pigmei Batwua del Burundi. E’ quanto ha fatto la Pesaro Rugby. Grazie al torneo di rugby a sette Tigna Seven il club è infatti riuscito a raccogliere la somma di 800 euro che andranno a sostenere il progetto Mattone, avviato in Burundi negli anni ‘80 da padre Herman Harakandi e portato avanti dall’associazione Urukundo e a cui si dedicò Simone Franca, giocatore della Pesaro Rugby a cui è dedicato appunto il torneo.

I bambini del villaggio pigmeo di mabaya, dove trovano realizzazione il progetto mattone

I bambini del villaggio pigmeo di mabaya, dove trovano realizzazione il progetto mattone

Il progetto prevede la realizzazione di mattoni di argilla, per finanziare la costruzione delle case per i Batwa. Le case di mattoni permettono ai Batwa di vivere in modo più confortevole di come vivrebbero nelle originarie abitazioni fatte di arbusti intrecciati e terra; in certi periodi dell’anno in Burundi piove tutti i giorni violentemente e le case di mattoni non lasciano passare la pioggia. Grazie a questo progetto inoltre si permette di creare occupazione e competenze, perché sono i Batwa stessi a prodursi i mattoni e le tegole sia per le loro case che per la vendita e ciò contribuisce a rafforzare la solidarietà all’interno del villaggio perché tutti partecipano alla vicendevole costruzione delle case.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>