Di Domenico e quel giardino poco fiorito

di 

11 luglio 2012

Alessandro Di Domenico mostra il giardino Prato Fiorito inagibile

PESARO – “Il giardino della scuola materna Prato Fiorito è da circa un anno inagibile, ma anche pericoloso. Solo questa mattina, si sono visti gli operai, ma nessuno, fino a ieri, in Comune ha fatto nulla, neppure rimuovere i macigni di cemento che vedete in foto. Non sono bastate ore e ore di discussioni, sopralluoghi, riunioni, telefonate e lettere del comitato di gestione; forse è lo specchio del Comune stesso? Per definire questa situazione c’è solo una parola: vergogna”.

A denunciare la situazione, con tanto di foto esplicativa, è Alessandro Di Domenico, il consigliere comunale del Pdl che rincara la dose: “Da circa un anno questa è la situazione; tutti sono al corrente di questa situazione, abbiamo fatto di tutto per risolverlo, anche il sottoscritto è nel comitato di gestione, prima di pubblicare le foto abbiamo aspettato che finisse la scuola per vedere se qualcuno si sarebbe attivato, ma fino oggi il nulla, e questa mattina forse smontano la pedana. La scusa del patto di stabilità, la scusa che non ci sono i soldi, la scusa che non si possono “usare” i volontari, la scusa che ci sono altre priorità, non reggono. Questa è pura irresponsabilità: l’importo per metterlo in sicurezza non supera i 4.000 euro, non 40.000, e mentre l’assessorato, la dirigenza del Comune, le pedagogiste, eccetera si preoccupano far perdere tempo a volenterosi, quanto inermi, genitori, in inutili riunioni con comitati, consulte, assemblee, riunioni che si sono rilevate solo uno strumento politico ad uso e consumo della maggioranza, intanto il giardino è rimasto così per un anno scolastico intero, con tutti i rischi che potete vedere dalle foto”.

Conclusione: “In verità la preoccupazione del Comune di Pesaro è solo quello di “statalizzarlo”, ai bambini non ci pensa nessuno, questa è la verità che nessuno però vuole ammettere”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>