Sos Poste: “Otto uffici di paese vanno chiusi”

di 

11 luglio 2012

Poste Italiane

di Alessandro Gostoli

PESARO – Poste Italiane ha redatto la lista degli uffici postali che, secondo criteri di costi/ricavi andrebbero chiusi, o quantomeno razionalizzati. Sono 1.115 i punti a rischio, di cui 8 nella provincia di Pesaro e Urbino. Secondo la lista dell’ente postale andrebbero dunque chiusi gli uffici di Isola del Piano, Petriano, Pianello, Pieve di Cagna, Sassocorvaro, Sassofeltrio, Schieti e Serrungarina.

La lista viene redatta ogni anno da Poste Italiane ad Agicom. Gli uffici dei comuni in lista non soddisfano i parametri di economicità e rischiano seriamente di essere tagliati.

Poste Italiane spinge affinché, tramite il patrocinio dei vari Comuni, le Poste segnalate diventino dei centri multiservizi. Non solo ufficio postale dunque ma anche anagrafe, sportello comunale e centro di rilascio dei ticket sanitari. Questi accorpamenti servirebbero a dare maggiore linfa ai centri improduttivi.

L’Anci, l’associazione nazionale dei Comuni italiani, spinge le Poste a confrontarsi coi sindacati prima di effettuare eventuali tagli e invita Poste italiane a non prendere decisioni unilateralmente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>