A palazzo Gradari una mostra di grafica

di 

13 luglio 2012

PESARO – Da domenica 15 a martedì 17 luglio, palazzo Gradari ospiterà una mostra di grafica della pittrice Darya Tsaptyna dal titolo “Le origini del Cosmo – In principio c’era un grafema”.

La parola è l’elemento principale della comunicazione. Quante lingue parliamo, quante parole inventiamo, quanti modi diversi troviamo nell’intrecciare le parole in una trama del discorso irripetibile? E come ci mancano spesso per esprimere quello che nasce nel profondo dell’essere. “In principio era il verbo”, così dice un testo Sacro. Questa frase ha fatto riflettere molti sulle origini della vita. Esiste anche il detto “Verba volant, scripta manent”. Dall’impronta di queste due frasi è nato il desiderio di affermare il potere comunicativo del segno grafico, un grafema, una singola lettera dell’alfabeto.

La mostra di grafica sarà inaugurata domenica 15 luglio alle ore 16 a palazzo Gradari. Darya Tsaptyna, che vuole sublimare il significato del segno manuale, presenta 22 opere che corrispondono alle 22 lettere dell’alfabeto ebraico. Nella mistica le lettere dell’alfabeto ebraico si collegano al contenuto delle ventidue vie di collegamento tra i sefirot del cabalistico albero della vita, che porta in sé il significato del mistero della creazione dell’Universo. Credendo nell’unione delle radici di tutti gli alfabeti del mondo, l’artista porta in evidenza le 21 principali lettere dell’alfabeto latino. Ogni immagine nell’arte figurativa è una lettera, destinata a formare una frase immediata, che porta un messaggio sintetico direttamente dalle profondità dell’inconscio.

Da molto tempo l’artista svolge la ricerca artistica nel campo della geometria sacra e l’arte del Mandala, scoprendo degli strumenti potenti per la ricerca interiore.

Durante i giorni dell’esposizione si propone al pubblico un laboratorio di Mandala, che è un’arte tibetana della creazione dei disegni geometrici dalla sabbia colorata, con lo scopo di facilitare alcuni momenti della meditazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>