Angolo della Poesia, i versi di Sandro Penna incantano il pubblico del cortile di palazzo Ricci

di 

13 luglio 2012

PESARO – “Navighiamo in un arcipelago di belle isole e oggi approdiamo in quella di Sandro Penna, straordinario poeta italiano”. Inizia così, con le parole del regista Giuseppe Saponara, ideatore e organizzatore dell’iniziativa, il secondo appuntamento de “L’Angolo della poesia. Alla ricerca del loro”. Che si è svolto giovedì 12 luglio nel cortile di palazzo Ricci.

Giuseppe Saponara

Un incontro articolato attorno al valore dell’amicizia “che è dare agli altri qualcosa di sé”. A delineare la figura di Sandro Penna è stato Elio Pecora, amico, biografo e curatore instancabile dell’artista.

“Il poeta scava dentro di noi, richiede una partecipazione personale e per questo la poesia non va capita o ancor meno, spiegata: va semplicemente sentita – ha spiegato Pecora – I versi brevi e musicali di Sandro Penna, che possedeva il dono dell’immediatezza, ne sono un magnifico esempio. In un’alternanza costante tra gioia e malinconia, distillano l’essenza dell’amore e della vita”.

E così il numeroso pubblico, accorso nel cortile di Palazzo Ricci, si è lasciato cullare dalle parole di Pecora e dalla musicalità dei versi di Penna: “La vita è ricordarsi di un risveglio triste in un treno all’alba: aver veduto fuori la luce incerta: aver sentito nel corpo rotto la malinconia vergine e aspra dell’aria pungente..”.

Suggestivo l’intervento di Carlo Vanoni, conduttore di trasmissioni sull’arte di Galleria Orler su La9 e la videointervista, realizzata da Saponara, a Don Gallo che ha riflettuto sulla parola “giustizia”, uno dei tanti sostantivi proiettati nel cortile di palazzo Ricci.

Infine, la proiezione di un frammento dell’opera teatrale “Pinocchio” di Carmelo Bene, uno degli artisti più poliedrici nella scena del teatro mondiale, in occasione del decimo anniversario della sua scomparsa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>