“Caro Ricci, il precario d’oro ora cerca un lavoro a tempo indeterminato”

di 

14 luglio 2012

Da Alessandro Di Domenico (consigliere comunale Pdl) riceviamo è pubblichiamo

Alessandro Di Domenico

Il consigliere Pdl Alessandro Di Domenico

PESARO – Finalmente Ricci Matteo può vivere l’emozione, forse l’angoscia, di un lavoratore, vero, precario, che sa che ogni giorno può dire addio al suo datore di lavoro e che non può sperare in una occupazione a tempo indeterminato ma che se va bene la troverà con contratto a scadenza.

Ma è possibile che Matteo Ricci non possa trovarsi un lavoro “normale” e fare ciò che milioni di italiano fanno tutti i giorni? Dov’è l’arcano per il quale la “nomenclatura” politica nostrana, di sinistra, debba per forza sempre riciclarsi e scambiarsi di incarichi e candidature?

Caro Matteo Ricci, se la provincia non c’è più, pazienza, sei stato sfig……sfortunato, ma che male c’è se per qualche anno ti dedichi ad un lavoro normale e non politico?

Capisco che Giovannelli e Vannucci abbiano già messo le mani avanti per il Parlamento, e ti abbiano sbarrato la strada, ma addirittura “defenestrare” Pieri solo perché egli stesso ha obbedito al partito, il Pd, il quale con la nomina ad Assessore all’Urbanistica gli ha dato “ l’impriting genetico “ a nuovo Sindaco, così come accadde per Ceriscioli, mi sembra un atto sleale.

Non solo, Matteo Ricci ha già delineato la sua Giunta: Catalano, Belloni, Delle Noci, Biancani, Camilla Fabbri (CNA) , magari è in scadenza anche lei e Luca Bartolucci, facendo fuori con poca eleganza: Signoretti, Parasecoli, Gambini e Pascucci; tanto bisognava fare i tagli? Eccoli.

Credo che questo tipo di percorso non sia serio, credo che non sia serio che un “disoccupato d’oro” della politica debba per forza riciclarsi, che non sia serio farlo sulla pelle di altre persone solo perché forte nelle primarie del Pd, non serio perché si dimostra che chi fa politica attiva sbandiera sempre il bene collettivo e poi si trincera in un’ autoconservazione quando si sente minato del suo ruolo. Complimenti davvero, questo lo racconto a Renzi…………

Consigliere Comunale P.d.L.

Alessandro Di Domenico

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>