Sangue sulla Montelabbatese: 34enne muore in moto

di 

15 luglio 2012

PESARO – Schianto mortale sulla Montelabbatese, questa mattina, all’altezza di Villa Fastiggi. Vittima, un ragazzo di 34 anni, Ciro Acquaviva, nativo di Foggia ma da tempo residente a Pesaro, deceduto in sella alla sua  moto, una Honda 750.

Ciro Acquaviva, immagine tratta da Fb

Ferito, in maniera grave, il suo amico di 36 anni che viaggiava con lui sempre in sella alla stessa moto. Chiuso fino alle 14.30 il tratto di Montelabbatese, tra le due rotatorie, dove è avvenuto l’incidente anche per individuare l’eventuale coinvolgimento di un altro mezzo. Ancora difficile ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente: la moto sarebbe uscita fuori dalla sede stradale per poi schiantarsi, forse, contro un tombino di cemento posto dietro il guard rail. Acquaviva, cadendo, ha perso il casco poi recuperato sul vicino campo. Si cerca un ciclista che avrebbe incrociato la moto pochi istanti prima. Sul posto i pompieri e la polizia municipale.

2 Commenti to “Sangue sulla Montelabbatese: 34enne muore in moto”

  1. franco scrive:

    ancora dobbiamo piangere delle vite perdute in questo modo ,ma mi chiedo perche’ nel 2012 ancora si va in moto a velocita’
    sproporzionata quando non esiste la sicurezza ! moto che vanno a 200 sapendo che gia cadendo ‘a 80 all’ora si e’ gia’ spacciati |||

    • Martina scrive:

      E’ la stessa identica cosa quando alla guida di un’auto c’è un recidivo a cui hanno sospeso la patente per stato di ubricachezza. Perchè continua a guidare ubriaco sapendo che rischi la vita? Se non erro gli ultimi due ragazzi di cui si è sentito notizia sono morti andando fuori strada con l’auto. Non bisogna crocifiggere una categoria per colpa di alcuni idioti incapaci di capire che se vuoi andare forti spendi 100 euro e giri in pista come fanno tanti. Mi è venuta voce che il ragazzo non aveva la patente per guidare la moto perchè gli era stata tolta. Mi dispiace tanto per lui e sopratutto per la sua famiglia che sarà distrutta, ma il ritiro della patente (ma non so il motivo) non gli è servito a niente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>