Due pesaresi nell’accademia rugbistica federale di Tirrenia

di 

16 luglio 2012

PESARO – Un altro passo in avanti per entrare nel rugby che conta. E’ da segnare negli annali della Pesaro Rugby l’ingresso di due suoi atleti nell’accademia federale di Tirrenia, accademia dove confluiscono i giovani 17enni in uscita dalle tre accademie minori sparse per l’Italia. A cercare di sfruttare al meglio questa occasione saranno il pesarese Maicol Azzolini e il recanatese, cresciuto però rugbisticamente a Pesaro, Gianluigi Silvestri.

Il rugbista pesarese Azzolini palla in mano

Il rugbista pesarese Azzolini palla in mano

Se per quest’ultimo, classe 94, si è trattato di un passo in avanti, dopo l’accademia di Parma, per il primo si tratta di un vero e proprio salto. Maicol è infatti un anno più piccolo del compagno di squadra e questo è il primo anno in cui l’accademia elegge un ragazzo di un anno più piccolo. Evidentemente nel corso di quest’anno ha saputo farsi apprezzare e non poco dai vari selezionatori nazionali e lui stesso ha accolto con entusiasmo questa sfida.

“E’ stata una chiamata totalmente inaspettata – sorride Maicol Azzolini – Ero a Pesaro in palestra quando mi ha chiamato il manager della mia accademia dandomi la notizia. Al pomeriggio ho subito accettato la proposta”.

Per il giovane pesarese una grande occasione dato che oltre ad allenarsi tutti i giorni, continuando gli studi di ragioneria da privatista, la domenica giocherà in A1 con la squadra dell’accademia: “L’unica cosa che mi dispiace sarà quella di non indossare mai la maglia della prima squadra della Pesaro Rugby. Però devo farmene una ragione se voglio arrivare il più in alto possibile. Fra l’altro sono stato chiamato probabilmente per ricoprire il ruolo di mediano di mischia, non proprio il mio, ma pur di giocare qualsiasi ruolo dei trequarti va bene”.

Per lui da oggi due settimane in accademia, a seguire altre due di vacanza, per poi partire alla volta dell’Irlanda dove giocherà i test match contro i pari età del Leinster, Connacht e Munster. Sfide che gli daranno subito l’idea di quanto sia duro il rugby ai massimi livelli.

Ultima notizia non meno importante, l’ingresso di un altro pesarese, Richard Paletta, in una delle tre accademie propedeutiche a quella di Tirrenia. Il giovane farà quindi ingresso nell’accademia di Roma e per lui in questa stagione, a differenza di Azzolini e Silvestri, ci sarà la possibilità di mettersi in mostra anche a Pesaro, quasi sicuramente in serie B con la prima squadra.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>