Fa il bagno al porto senza saper nuotare: multato

di 

17 luglio 2012

PESARO – Nel pomeriggio della giornata di ieri la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro è stata interessata da un recupero di un uomo in mare che, tranquillamente, svolgeva attività di balneazione all’interno dell’ambito portuale generando un potenziale pericolo per sé e per la sicurezza della navigazione, contravvenendo alle disposizioni impartite dalle Ordinanze locali emanate da questa autorità marittima.

I militari della Guardia Costiera in mare

I militari della Guardia Costiera in mare

Immediatamente veniva disposto l’intervento del battello minore con a bordo l’equipaggio che espleta l’attività di tutela della balneazione denominata “Mare Sicuro”. L’uomo, non appena ha notato l’avvicinamento dei militari della Capitaneria di Porto di Pesaro, ha subito cercato di nascondersi dietro un’imbarcazione.

I militari sono riusciti comunque a individuare il soggetto e a lanciargli un salvagente anulare con l’intento di sollevarlo a bordo e farlo scendere in tutta sicurezza in un’area della banchina. Nonostante mostrasse oggettive difficoltà di galleggiamento, come lui stesso ha dichiarato successivamente, ha prima respinto il salvagente anulare che gli era stato lanciato, per poi darsi successivamente alla fuga, facendosi leva su alcune cime che ormeggiavano alle bitte altre imbarcazioni.

L’uomo ha cominciato a correre, ma è stato intercettato pochi metri dopo proprio da un militare della Guardia Costiera in Strada tra i due porti, per poi essere successivamente identificato.

Il trasgressore, nonostante fosse impaurito dell’accaduto, consapevole di ciò che aveva rischiato per la sua incolumità, ma soprattutto per aver allarmato l’utenza portuale e la Guardia Costiera con il suo atteggiamento, ha rifiutato l’intervento del personale sanitario del 118, chiedendo solamente di poter fare ritorno a casa per cambiare gli abiti totalmente bagnati consapevole di aver preso una sanzione amministrativa.

Si ricorda a tutti i cittadini che è vietato effettuare il bagno:

• all’interno dei porti
• in prossimità dalle imboccature e delle strutture portuali
• nelle rade
• all’interno dei corridoi di lancio delle unità da diporto opportunamente segnalati
• negli specchi acquei antistanti i tratti di litorale che, conformemente ad apposite segnalazioni monitorie predisposte a cura dei Comuni, risultano interdetti per motivi igienico sanitari, a causa di pericolo di frane e/o smottamenti.

Infine, per non incappare in spiacevoli e pesanti sanzioni di tipo amministrativo e/o penale, si consiglia di consultare la nuova ordinanza di sicurezza balneare n°11/2012, emanata il 3 maggio scorso e sempre consultabile sul sito web www.pesaro.guardiacostiera.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>