Inizio in grande stile per il Fanote 2012

di 

19 luglio 2012

FANO – Dopo la grande attesa è iniziata la 17esima edizione del concorso musicale Fanote. La giornata di ieri, mercoledì 18 luglio, ha ufficialmente inaugurato la tradizionale sfida dedicata alle giovani band emergenti del territorio e non solo. Ad aprire le danze il convegno sulla canzone andato in scena al Bon Bon Art Café, con ospiti illustri come Bruno Mariani, Francesco De Benedittis, Marco Talevi e Roberto “Freak” Antoni, storico leader degli Skiantos che, con il suo arrivo a sorpresa, ha regalato alla platea un tocco di divertimento e pungente ironia.

“Un momento di confronto davvero molto interessante – commenta il relatore nonché direttore artistico del Fanote Luca Vagnini – I giovani musicisti intervenuti hanno dimostrato grande interesse e grande partecipazione, restando attenti dall’inizio alla fine e intervenendo in prima persona con domande puntuali e precise. Non mi sarei potuto aspettare un inizio migliore. Sono onorato che queste grandi personalità della musica italiana abbiano accettato il mio invito con grande entusiasmo, regalando a noi e alle band iscritte al concorso la loro illustre presenza”.

Al termine del convegno, sempre al Bon Bon Art Cafè, il primo momento musicale con i due concerti acustici del terzetto jazz Luca Gabbianelli Trio e degli Accamuta (che hanno sostituito gli annunciati Alternotes). Un’ora e mezza di musica di altissimo livello, che ha intrattenuto alla grande il pubblico e ha dato il la al Fanote nel migliore dei modi.

Verso le 22, come da programma, è partita la grande sfida con la semifinale cover. Presentata dalla conduttrice Silvia Falcioni, la serata ha visto l’esibizione dei primi 5 gruppi in gara (Sharidan, Fighting Elevate, Warning Sign, Technicolor Dream e Squid in Progress). In tanti hanno assistito alle performance delle band che hanno dimostrato grande voglia, preparazione tecnica e maturità, offrendo dei live di alto livello, in perfetta sintonia con il nuovo corso del Fanote. Alla fine della serata ad essere premiati dalla giuria i genovesi Technicolor Dream e i fanesi Sharidan, che accedono così di diritto alla finale prevista per sabato 18 luglio.

“Sono veramente soddisfatto e orgoglioso di questa grande prima serata – dichiara con gioia l’assessore alle politiche giovanili Luca Serfilippi – Neanche nelle più rosee previsioni mi sarei potuto immaginare un inizio simile. La bravura dei gruppi, un palco strepitoso, la grande cornice dei mercatini. Ogni cosa ha funzionato alla perfezione. L’amministrazione tiene moltissimo a questo evento, che si preannuncia come uno dei più grandi e importanti dell’estate fanese. Un ambiente giovane, dinamico e con grande voglia di fare. Non vedo l’ora di godermi le altre splendide serate in programma”.

Per la giornata di oggi, giovedì 19 luglio, appuntamento alle 18 alla Cavea del Lido per l’esibizione degli sbandieratori della Pandolfaccia, evento organizzato dalla Consulta dei Giovani e dalla cooperativa Crescere. Alle 19, al ristorante Da Chi Ragàs, concerto country di Fabrizio Pollastrelli e animazione danzante del gruppo delle Wild Angels. E per concludere in bellezza la seconda serata, la semifinale della categoria inediti al palco centrale. In gara gli AssAlti, i Belfast, i Nigga Snowmen, i Pollyrock e la Plastic Fantastic Band.

Fanote ringrazia per la collaborazione BCC Fano, GLS, Eden Viaggi, Music Store Pesaro, Cooperativa Crescere, Consulta dei Giovani, Accademia di Musica Moderna, associazione Fano Music Lab, OltreFano.it, Radio Esmeralda, Viverefano, Pu24.it, Cittaperta, Cosmozine, Senti la mia musica, Gruppi Emergenti, Sound Magazine, Music Zoom, Lamusicarock.com, SulPalco.com, Dna, ristorante Da Chi Ragas, Bon Bon Art Cafè, Docks 27, ristorante La Bella Vita e White.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>