Tiziana Veglia è il nuovo centrale della Snoopy

di 

19 luglio 2012

PESARO – Si continua a lavorare in casa Snoopy per la B1 della prossima stagione. Dopo la palleggiatrice Silvia Bruzzone, il presidente Barbara Rossi ha concluso per il suo nuovo centrale. Si tratta della torinese Tiziana Veglia, classe 1992, cresciuta nelle giovanili dell’Asystel Novara e giocatrice del Volley Giaveno (Torino) di A2 nella passata stagione. A questo punto mancano ben pochi tasselli per completare la squadra di Bertini.

Tiziana Veglia e Barbara Rossi

Tiziana Veglia e Barbara Rossi

“Siamo alla ricerca ancora di un paio di giocatrici – spiega Barbara Rossi – Per ora sono molto soddisfatta del gruppo che stiamo creando. Sarà sicuramente una squadra competitiva, con tanta voglia di lavorare. Per questo non ci precludiamo nessun obbiettivo”.

Quest’anno per la prima volta la Snoopy si allenerà anche il mattino: “Per noi rappresenta un grosso cambiamento, indice della voglia che abbiamo di crescere e di garantire alle nostre atlete il percorso tecnico migliore”.

Ed è stato proprio il progetto a convincere Tiziana Veglia a scegliere la Snoopy. “Bertini è un allenatore che lavora molto bene con le giovani e per me è l’ideale – ha detto la centrale – Inoltre mi piace l‘idea di allenarmi con atlete che puntano in alto, che hanno voglia di stare in palestra”.

Tiziana ha iniziato a giocare a pallavolo per caso, all’età di 11 anni: “Mi ha convinto una mia amica. Lei ha smesso dopo poco, io sono ancora qua”. A 15 anni il trasferimento nell’Asystel Novara, per disputare i campionati di B1 e B2, poi una stagione in B1 a Cagliari e infine l’A2 a Giaveno (Torino). Neodiplomata in Economia aziendale, Tiziana ha le idee molto chiare sul campionato che verrà: “Siamo una squadra giovane e imprevedibile. Ma per alcune di noi sarà la stagione del riscatto, visto che la scorsa stagione abbiamo giocato poco. La giovane età non sarà un problema. Sapremo superare il gap di esperienza con le altre squadre grazie al lavoro in palestra e all’entusiasmo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>