Caso Cucuzza, i grillini: “Scandalizzati, nulla sul merito della questione”

di 

24 luglio 2012

da Hadar Omiccioli, capogruppo di Fano Cinque Stelle, riceviamo e pubblichiamo

 

FANO – Siamo scandalizzati che, dopo la sua flebile risposta, la Cucuzza, che implicitamente ha dimostrato di aver operato come la politica ci ha abituato negli ultimi anni, non abbia ancora presentato le dimissioni. È infatti chiaro a tutti che queste assunzioni, dopo le elezioni e quando si è già in odore di assessorato, sono state un tentativo, oltretutto mal celato, di utilizzare soldi dei contribuenti, complice una legge balorda. Ha usufruito degli oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi senza averne, eticamente parlando, il diritto.

Hadar Omiccioli

L’assessore conferma appieno la ricostruzione delle date: dopo aver vinto le elezioni dell’8 e 9 giugno, il 16 giugno 2009 viene assunta da una società di consulenza, terminando un lungo periodo di inattività (se potesse rendere pubblici date e contratti degli incarichi lavorativi pregressi, ne saremmo grati). Ma nominata assessore il 23 giugno, va subito in aspettativa. Visto la carica ricoperta nel mandato precedente e il grande peso politico, era anche molto prevedibile che avrebbe avuto un incarico importante dopo la vittoria elettorale.

E’ vero, la legge consente tutto ciò, ma il senso comune e un certo rigore etico avrebbero suggerito un altro tipo di comportamento. Cosa ci si attende da un pubblico amministratore? Bastava che aspettasse una settimana, prima di accettare la proposta di lavoro. Avrebbe saputo di essere stata nominata assessore ed avrebbe evitato di far sborsare al Comune ben 50.000 euro in un quinquennio.

Cosa fare ora? O restituire la cifra dei contributi o le dimissioni. Che se ne faccia carico anche il Sindaco di questa situazione. Davanti ai cittadini che non arrivano a fine mese, un comportamento del genere da parte di un amministratore pubblico va assolutamente stigmatizzato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>