Malato di videopoker aggredisce i genitori: arrestato

di 

24 luglio 2012

GABICCE MARE – Videopoker dipendente. Sono stati costretti a chiedere aiuto ai carabinieri di Gabicce perché erano stati aggrediti dal loro figlio, 25 anni, per avere 1000 euro da giocare alla macchinetta.

Un’aggressione in piena regola: così, per il giovane, sono scattate le manette per tentata rapina aggravata. E’ accaduto domenica mattina, quando i genitori hanno cercato di rinchiuderlo in casa e lui ha sfondato la porta. Aveva richiesto gli ennesimi soldi per andare a giocare. Da quello che si appreso la malattia, perché di questo si tratta, aveva radici lunghe un anno e nei mesi aveva portato il giovane a lasciare anche i lavori stagionali che ogni tanto svolgeva e a vivere esclusivamente in funzione del videopoker.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>