Palio, il braciere è già caldo. Ricci: “Una figata”

di 

26 luglio 2012

PESARO – “Una figata”. La definizione più calzante, citando un Jovanotti d’annata, l’ha data il presidente della Provincia Matteo Ricci. Sì, una figata, perché una storia così, a Pesaro, non c’è mai stata. Fino all’anno scorso. Il Palio dei Bracieri domenica 29 luglio vivrà a Rocca Costanza la sua seconda edizione ma già da mesi i 12 quartieri (4 in più dell’anno scorso) che prenderanno parte alla gara, se le stanno promettendo a colpi di video, che definire video, poi, è quasi riduttivo. Perché ciascun rione si è giocato l’asso che aveva nella manica: Villa San Martino ha puntato sulla special guest della Carlina, Pantano nientepopodimeno che Daniel Hackett e il Porto, solo per fare alcuni esempi, sull’identità portolotta.

Foto1: da sx Davide Venturi (dirigente Uo turismo), Matteo Ricci (presidente della Provincia); Massimiliano Santilli (associazione culturale Squarciagola), Enzo Belloni (assessore al Turismo), Ilaro Barbanti (presidente Consiglio comunale Pesaro)Stessa location (il cortile che circonda Rocca Costanza), stessa gara (quattro giri, da effettuare in coppia, intorno alla Rocca con un braciere del peso di circa 30 chili). Il contorno lo offriranno i quartieri, i loro rappresentati, che dal primo pomeriggio partiranno dal proprio rione di riferimento e, a piedi, raggiungeranno il cuore antico di Pesaro. L’evento sarà raccontato in diretta sulle frequenze di Radio Prima Rete.

“Ci auguriamo che ci sia almeno lo stesso successo dell’anno scorso – ha spiega il presidente del Consiglio comunale pesarese, Ilaro Barbanti, accompagnato al tavolo dal dirigente comunale Davide Venturi -. Ringrazio LA sovrintendenza che ci ha concesso di entrare dentro la Rocca, l’impegno di Comune e Provincia, questa bella sinergia istituzionale creata anche con la polizia municipale che dirigerà il traffico di tutti i quartieri che arriveranno. Alcuni si sono attrezzati con barche con le ruote… Un palio che sarà sarà un grande coinvolgimento di tutti e che prende spunto dal 3 giugno 1474, quando si poà la prima pietra di Rocca Costanza. Un palio che rievoca il trasporto dei bracieri per il matrimonio tra Costanzo Sforza e Camilla D’Aragona, con i garzoni che si spostavano a destra e a manca con pesanti bracieri dediti a cuocere il cibo per il fastoso convitto nuziale”. Ogni contrada sarà caratterizzata dai dei colori precisi e, da quest’anno, da uno stemma identificativo. “Anche se storicamente i colori di Pesaro erano 4 come il gialloblu del porto, che significavano sabbia e mare, o il biancorosso di San Terenzio e il verdegiallo di Loreto…” ha rimarcato Barbanti. Per questa edizione è stata stampata anche un brochure con tutti i partecipanti, la loro storia e le emozioni provate nella prima edizione.

“Un gioco nato l’anno scorso – ha ricordato l’assessore comunale Enzo Belloni -. Ci eravamo detti: perché non ci inventiamo qualcosa che coinvolga la città? Eccola. Una scommessa vinta, i ragazzi che fanno casino sono quelli che non hanno niente da fare. Invece qui ogni quartiere ha lavorato creando magliette celebrative, striscioni, addobbi, cercando ballerine, ideando coreografie e video. L’anno scorso i pesi sono stati trovati all’ultimo momento… Quest’anno è tutto organizzato al meglio in un susseguirsi di goliardia, spettacoli, coreografie e l’evento finale alla Rocca”.

 

 

Massimiliano Santini, organizzatore del Palio e rappresentante dell’associazione Squarciagola: “I dodici gruppi di ragazzi hanno lavorato con molta creatività. I video? Tutti orginali e simpatici. Ma vincerà uno solo. La commissione sarà spietata.

Speriamo che il tempo ci aiuti, comunque abbiamo tenuto libero eventualmente anche il 5 agosto. Quest’anno avremo quattro quartieri in più: Villa Ceccolini, Santa Veneranda, Porto e Tombaccia, Il palio inizierà alle ore 16 con la riunione delle tifoserie che sfileranno per la città partendo dal proprio quartiere. Il Porto, per esempio, ha realizzato una nave con le ruote che trasporterà solo bambini, da Vismara verranno giù con dei trattori. Alle 17.30 ci sarà la presentazione con gli sbandieratori, poi seguirà il sorteggio in presa diretta con una ruota di legno divisa in spicchi per ogni partecipante e per determinare le semifinali. Dopo la presentazione di ogni singola squadra, alle 18-18.30 inizieranno le semifinali. Dalle 20 alle 21.30 ci sarà una pausa ristoro e un concerto, alle ore 22 prenderanno il via le finali per il terzo posto, poi per il secondo e infine la finalissima con le premiazioni. Previsto uno spettacolo di luci impedibile”. Pantano detiene il trofeo vinto l’anno scorso”.

Altre indicazioni: il palio sarà solo la prima di 9 iniziative che saranno effettuate all’interno della Rocca e che verranno presentate il 2 agosto. Gli spettatori potranno assistere alla gara posizionandosi sopra al fossato dove invece scenderanno solo i partecipanti.

 

“Una figata – l’ha definita Ricci -. Nel giro di poco, con la determinazione di Belloni e l’inventiva di Massimiliano Santini, si è scatenata una cosa che non avveniva da decenni di tutte le compagnie di Pesaro. Qualcosa che sta a metà tra rievocazione, gogliardia e storia. Ha risvegliato un senso identitario pesarese, legato al quartiere in cui si vive. Alcuni sono tornati a gareggiare nel loro quartiere, non in quello in cui vivono ora ma dove sono nati e cresciuti. In più è un evento che valorizza Rocca Costanza e si basa sul volontariato. Credo che abbia le potenzialità per diventare qualcosa come la Fano dei Cesari”.

 

Presente anche il direttore di Banca Marche, Claudio Galdenzi: “Siamo una banca del territorio, così lo dimostriamo concretamente. Questo evento ha tutti gli ingredienti giusti: coinvolge i giovani, le istituzioni, porta con sé una grande storia, tradizione e monumento, è una manifestazione estive legata al turismo”.

 

 

2 Commenti to “Palio, il braciere è già caldo. Ricci: “Una figata””

  1. giovanni scrive:

    Ciao,
    Ho visto che avete pubblicato alcuni video del Palio dei Bracieri 2012, vi invio il link di quello che a mio avviso è il migliore di quest’anno.
    ( http://www.youtube.com/watch?v=mmgQysouvK8 )

    E’ il Video della Contrada che Ospita il Palio, la “Contrada Centro-Mare” ! L’unica contrada che per riuscire a coinvolgere tutto il quartiere effettivo ha deciso di allargarsi anziché rimaner divisa! Infatti l’anno scorso ha partecipato col nome di Contrada “Centro Storico” e quest’anno parteciperà con quello di “Centro-Mare” !

    Buon lavoro e grazie.

    Giovanni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>