Sedici bandiere, le Marche sono blu dipinte di blu

di 

26 luglio 2012

Giovedì 26 luglio alle ore 10 presso la Rotonda a Mare di Senigallia si è svolta la cerimonia di consegna delle Bandiere Blu erano presenti Gian Mario Spacca, Presidente Regione Marche, Claudio Mazza, Presidente F .E.E. Italia, il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, Roberto Piccinini, Coordinamento Regionale Comuni Bandiera Blu oltre ai Sindaci delle 16 città detentrici del riconoscimento, tra cui il Comune di Mondolfo con l’Assessore al Turismo Mario Silvestrini.

La Bandiera blu issata

La Bandiera blu issata

Il Presidente della Regione Marche ha ringraziato i Sindaci dei Comuni per il prestigioso riconoscimento ed ha sottolineato l’impegno degli enti ricordando che Bandiera Blu non è solamente qualità delle acque ma, anche qualità della vita ed integrazione con i valori del territorio, un ringraziamento inoltre agli imprenditori del settore turistico per il costante impegno nei confronti del turismo sostenibile.

La cerimonia è stata dedicata alla memoria del Dott. Prof. Fernando Rosi fondatore F.E.E. Marche che in questi anni si è impegnato per la promozione della Bandiera Blu. La Regione Marche, con ben 16 Bandiere Blu per le spiagge e 5 per gli approdi turistici, è risultata la seconda tra le più premiate in Italia a dimostrazione di un costante impegno che coinvolge le istituzioni e gli operatori locali per il miglioramento delle strutture turistiche e dell’offerta dei servizi.

Mario Silvestrini, Assessore al Turismo ha ritirato dalle Autorità presenti la Bandiera Blu 2012 ed ha commentato la cerimonia – “Sono felice per l’importante traguardo nuovamente raggiunto, il Comune di Mondolfo è entrato a far parte di una rete consolidata. In questo periodo di recessione economica dove anche il turismo subisce delle inevitabili flessioni, nonostante il segnale positivo delle presenze straniere, è più che mai necessario prendere parte ad un sistema plurale. Il nostro territorio è in grado di unire qualità dell’accoglienza e potenzialità ricettiva”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>