Il FAP lancia l’allarme: “Salviamo il Metauro”

di 

27 luglio 2012

FANO – Il movimento locale e trasversale “Fronte di Azione Popolare Pesaro-Urbino” interviene duro sullo stato di salute dei nostri fiumi ed in particolare sulle condizioni del Metauro. Commenta il presidente del FAP Giacomo Rossi: “Il gruppo “Progetto Acqua” è da svariato tempo che sta monitorando lo stato del fiume Metauro. Dopo svariate misurazioni, risulta che molti valori sono fuori dalla norma e che diversi depuratori lungo lo stesso fiume sono fuori legge. Queste misure, fatte da tecnici con strumenti altamente professionali, dimostrano per esempio l’irregolarità dei valori dei nitriti ed di ammoniaca a ridosso di alcuni depuratori nei cui tratti di fiume pesci ed anfibi sono praticamente scomparsi. Lo stesso gruppo “Progetto Acqua” ha svolto una pubblica riunione agli inizi di Luglio in Urbania insieme a Marche Multiservizi e dei delegati Arpam. Molte risposte fornite da questi due soggetti sono state tanto vaghe quanto preoccupanti”.

Manifestazione Fap

Una recente manifestazione del Fap

Continua Rossi: “Marche Multiservizi ha dei precisi doveri tra cui i controlli dei depuratori. I cittadini pagano ben il 33% della bolletta dell’acqua per la depurazione! Dati alla mano non ci pare che siano fatti granchè bene! La stessa Arpam ha dei doveri ben precisi sul monitoraggio delle acque e già più volte sono state segnalate morie di pesci ed anfibi in molti tratti del Metauro. Insomma c’è chi è pagato per monitorare e gestire le nostre acque; lo faccia o vada a casa!” Conclude Rossi; “Noi del Fap riteniamo fondamentale la salvaguardia dei nostri fiumi anche perchè inevitabilmente l’acqua degli stessi ritorna nell’utilizzo di molti cittadini della Provincia, dall’entroterra alla costa. Ringraziamo il gruppo “Progetto Acqua” per l’ottimo lavoro svolto, auspicandoci che le istituzioni locali possano anch’esse intervenire. Intanto sulla situazione faremo presentare un’interrogazione regionale al nostro consigliere indipendente Enzo Marangoni. Non escludiamo inoltre azioni legali contro i responsabili di questo inquinamento nonché contro i fautori dei mancati controlli”.

 

Un commento to “Il FAP lancia l’allarme: “Salviamo il Metauro””

  1. mirko scrive:

    Questo e’ il blog giusto per tutti coloro che vogliono capire qualcosa su questo argomento. Trovo quasi difficile discutere con te (cosa che io in realta’ vorrei… haha). Avete sicuramente dato nuova vita a un tema di cui si e’ parlato per anni. Grandi cose, semplicemente fantastico!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>