Vigile urbano ridotto a una maschera di sangue

di 

28 luglio 2012

MONDAVIO – Un vigile scrive una multa di nemmeno 40 euro a una signora e lui, il marito 60enne, lo aggredisce riducendolo a una maschera di sangue.

multa

L’incredibile episodio di violenza è avvenuto giovedì, nel tardo pomeriggio, a Mondavio, di fronte alla centralissima chiesa di San Francesco. Motivo dell’aggressione – sempre che un motivo ci possa essere per violenze come questa – una multa per mancata esposizione del disco orario all’auto parcheggiata in piazza Matteotti. Il Resto del Carlino di oggi, che dà menzione dell’accaduto, parla di un cazzotto dietro l’altro, fino a far sanguinare copiosamente il vigile – un 35enne di Serra Sant’Abbondio assunto a tempo determinato da nemmeno un mese – e a spaccargli il naso. “Se le conseguenze non sono state ancora peggiori – scrive il quotidiano – lo si deve al pronto intervento di un avventore del vicinissimo bar Duca, che accortosi di quanto stava succedendo, ha placcato energicamente da dietro il 60enne, evitandogli di inferire ancora sulla sua vittima, rifugiatasi in Municipio con gli abiti completamente imbrattati di liquido ematico e la faccia tumefatta. E proprio dal palazzo comunale è partito l’allarme al 118 e ai carabinieri”.

Il responsabile dell’aggressione sarebbe stato accompagnato in caserma e poi sottoposto alla misura preventiva degli arresti domiciliari. Il processo per direttissima, consumatosi nella mattinata di ieri, si è concluso con la condanna a 6 mesi di reclusione (pena sospesa) e all’ammenda di 300 euro, più gli eventuali danni che potranno essere richiesti dall’aggredito, il quale, giovedì sera, accompagnato in ambulanza all’ospedale di Pergola, è stato sottoposto a tac e ad altri accertamenti.

“Accaduto di una gravità sconcertante – ha commentato sempre per il Carlino il sindaco di Mondavio Federico Talè – A nome dell’amministrazione esprimo la più ferma condanna dell’episodio e piena solidarietà al vigile”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>