Entra col martello nel cantiere dove era stato licenziata e spacca tutto

di 

2 agosto 2012

FANO – Entra nel cantiere edile dove aveva lavorato fino a qualche tempo fa e inizia a mandar tutto in frantumi. Arredi, vetri, materiali. Tutto devastato a colpi di martello. E’ successo a Fano, in via della Giustizia. Protagonista un operaio di 59 anni originario della Calabria ma da anni residente nella città della Fortuna, arrestato dai carabinieri guidati dal comandante Cosimo Giovanni Petese con l’accusa di danneggiamento aggravato.

Carabinieri Fano

Carabinieri della compagnia di Fano in azione

L’uomo, licenziato qualche settimana fa, ha raccontato di essere stato indotto da una difficile condizione economica dovuta al mancato pagamento di alcune mensilità. Si stima che i danni provocati ammontino a 40mila euro o giù di lì.

Il processo per direttissima consumatosi ieri ha commutato i due mesi di carcere in lavori socialmente utili.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>