Il ct Rossetto: “Non sono un pirla. Magnini? Sciocco”

di 

13 agosto 2012

PESARO –  Il ct del Nuoto, Claudio Rossetto, non le manda a dire a Pippo Magnini: “Lui non è più un ragazzino. Il suo fisico, finché regge, lo aiuterà a lavorare nel nuoto. Filippo non prende medaglie a livello mondiale dal 2008. Non era poi così scontato che vincesse quest’anno. E sia lui sia altri sono arrivati stanchi. Non voglio colpevolizzare nessuno e non discuto l’impegno dei ragazzi. Ma questa è la verità”.

Filippo Magnini

Filippo Magnini

Rossetto ha attaccato ancora Magnini, in particolare dell’intervista rilasciata a caldo dopo la brutta prestazione nella staffetta: “Filippo è stato sciocco e sprovveduto. Ha sbagliato a sparare a zero contro di me, subito dopo una gara andata male. Per questo dico che avremmo dovuto imparare dai calciatori. Ma noi nuotatori siamo sanguigni. Filippo ha avuto una bella lezione di vita. E io non sono un pirla. Nel nuoto, anche se oggi sono un precario, qualcosa ho fatto, ho portato a casa circa 70 medaglie internazionali. Le polemiche non ci hanno aiutato. Io merito un’insufficienza piena. Ho le mie colpe. Ma ognuno deve prendersi le proprie responsabilità. Ho sottovalutato la situazione. Pensavo che tante teste, tanti campioni, avrebbero potuto convivere insieme”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>