Il Pd fanese sulla Ztl in via Cavour

di 

17 agosto 2012

Festa PD Nazionale

Bandiere del Pd (foto Giardini)

FANO – Il Partito democratico di Fano è favorevole ad una progressiva e intelligente estensione delle aree pedonali in centro storico, al fine di riqualificare la città anche dal punto di vista estetico e migliorare la qualità della vita dei residenti, senza necessariamente penalizzare commercio e ridurre la vivibilità.

“Il dibattito a cui assistiamo in questi giorni – scrivono Cristian Fanesi ed Enrico Fumante, rispettivamente segretario comunale Pd Fano e coordinatore del circolo del partito Centro-Mare – sull’estensione della Ztl del centro storico su via Cavour invece conferma in primo luogo la litigiosità della Giunta comunale, arrivata ormai ai veti incrociati, in secondo luogo la lenta ma inesorabile marginalizzazione dell’assessore Silvestri. Poco ci importano le dispute interne alla giunta, molto invece ci interessano i risultati a cui il dibattito tende, i quali però probabilmente anche questa volta non arriveranno. La Ztl lungo via Cavour porterebbe certamente prolungare il “Corso” di Fano, superando l’apparente vantaggio (anche per i commercianti) di aver la circolazione delle auto fino davanti il proprio uscio. E certamente potrebbe risolvere anche un problema di convivenza promiscua e pericolosa tra pedoni, ciclisti, automobili -parcheggiate e in movimento – ed anche tavoli e sedie dei bar”.

“Serve però per il centro un progetto più ampio – continua il comunicato del Pd di Fano – condiviso dai residenti e dai commercianti, che porti a una riqualificazione urbana, procedendo a un progetto più ampio e organico. Anche perché occorre sottolineare come in otto anni l’amministrazione comunale non sia riuscita neppure a sostituire una sola fioriera in centro, né abbia mai progettato alcun tipo di intervento o programmato alcun tipo di investimento. Dobbiamo riconoscere come l’unico che sembri avere un minimo di visione complessiva sia l’assessore Silvestri, anche se ci attendiamo maggior precisione nella definizione di quanti e quali saranno i “varchi” per residenti, commercianti e fornitori per entrare in centro con mezzi motorizzati.

E qualcuno poi dovrà anche prendersi la responsabilità di dire ai cittadini, ai residenti e ai commercianti quanti anni e quanti soldi saranno necessari per compiere una progressiva estensione della Ztl e delle aree pedonali del centro storico, superando così il dibattito sterile fatto di slogan pre-elettorali”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>