San Bartolomeo, torna (e si allarga) la Fiera di Fano

di 

21 agosto 2012

FANO – Puntuale com’è tradizione si ripete anche quest’anno la Fiera di San Bartolomeo, le cui origini storiche risalgono al 1400. La manifestazione fieristica, organizzata dall’Assessorato Attività Economiche e Commercio, è in programma nei giorni venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 agosto nel lungomare di Sassonia e nel centro storico. La novità di questa edizione è rappresentata da un aumento dei partecipanti: i posteggi riservanti agli esercenti, infatti, salgono dai 229 dello scorso anno ai 265 di quest’anno, grazie all’ampliamento dei posteggi in viale Colombo (36 posteggi) e in via Arco d’Augusto nel tratto da via Nolfi a viale Colombo (12 posteggi) riservati questi ultimi ad artigiani e altri operatori. Restano confermati i posteggi in viale Adriatico dove saranno presenti 121 esercenti e viale Dante Alighieri con 100 esercenti. I produttori agricoli, venditori di aglio e cipolle che tradizionalmente caratterizzano la manifestazione, saranno collocati nel tratto terminale di viale Cesare Battisti, angolo via D. Alighieri. L’orario di vendita al pubblico sarà dalle ore 7,00 alle ore 24,00.

La mappa di Fano interessata alla Fiera

Dei 265 operatori presenti, il 15% è di Fano e provincia, mentre il resto giunge da altre province delle Marche, e da altre regioni italiane: Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Umbria, Lazio, Campania e Puglia.

Ben 175 posteggi sono stati assegnati con autorizzazione decennale, i restanti n. 90 posti sono stati assegnati sulla base di una graduatoria che l’Ufficio Commercio ha formato tra le domande pervenute entro il 26 giugno scorso.

L’attuale Fiera ha origini antichissime. Infatti in una raccolta di “bandi“ esistente presso la Biblioteca Federiciana se ne trovano diversi che la riguardano. Con il primo bando, in data 8 aprile 1457, quando Fano era ancora soggetta al dominio della Signoria dei Malatesta, veniva indetta la Fiera per l’anno 1458 per un periodo di 15 giorni con decorrenza dall’11 al 26 Agosto. Con un altro curioso bando del 1500, per impedire il bagarinaggio delle cipolle che ancora oggi si usa vendere durante la Fiera, si faceva divieto a chiunque di comprare cipolle nel territorio di Fano allo scopo di rivenderle nei giorni di Fiera.

In questi giorni cambierà la viabilità: leggi nel dettaglio l’ordinanza del sindaco con le vie interessate fiera ordinanza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>