Nuoto Amare, bracciate nel blu del San Bartolo

di 

22 agosto 2012

PESARO – Una festa del nuoto e della natura. Domenica 2 settembre è in programma la sesta edizione di Nuoto Amare, gara natatoria nel blu dipinto di blu del mare Adriatico nel tratto costeggiato dal parco San Bartolo.

Nuoto Amare 2011

Un'immagine dell'edizione 2011 di Nuoto Amare

Grazie a Vittorio Ercolessi (Amatori Nuoto Pesaro) che sei anni fa è stato l’ideatore, anche quest’anno ci si potrà immergere nella magia del San Bartolo, promuovendo l’ambiente marino di un territorio che vede il parco naturale sempre più al centro della propria conformazione.

“L’idea è di porre il mare al centro, anche in un parco come il nostro che è terreste – ha detto a Radio Incontro Domenico Balducci, commissario dell’ente San Bartolo – La giornata inizierà alle 10 dalla spiaggetta di Fiorenzuola di Focara, centro su cui vogliamo accendere i riflettori per una fruizione più consapevole e sostenibile. Nel periodo estivo, per via del sovraffollamento, spesso la fruizione è rischiosa, con l’allestimento di tende e l’accensione di fuochi. Vogliamo sollevare il problema invitando tutti a godere delle bellezze del parco in maniera più idonea. A tal proposito proprio stamattina ho avviato contatti per programmare un’iniziativa per il prossimo anno inerente la biodiversità. L’idea è quella di organizzare incontri pubblici, mostre e quant’altro, coinvolgendo direttamente il parco San Bartolo”.

Parco San Bartolo che in questo periodo è stato teatro naturale di tante iniziative molto partecipate. “Sono molto soddisfatto di come sono andate le cose – racconta Balducci sempre ai 91.9 e ai 103 di Radio Incontro – C’è stata grande richiesta per tutti gli appuntamenti che abbiamo organizzato, tant’è che abbiamo dovuto limitare il numero dei partecipanti. L’affluenza alle iniziative andate in onda sul San Bartolo dimostra come la valenza naturalistica, paesaggistica, storica e culturale del parco è sempre più sentita”.

Sorride per Nuoto Amare 2012 anche Enzo Belloni, assessore ad attività economiche, turismo, sport e gioco del Comune di Pesaro: “Il nostro è territorio di nuotatori, come testimoniato dalle imprese di Filippo Magnini di cui tutti hanno messo in evidenza il risultato negativo delle Olimpiadi ma nessuno il fatto che qualche mese prima abbia vinto il titolo europeo. La gara di nuoto vuole unire Pesaro e Gabicce dal punto di vista turistico, in una logica di lavoro in sinergia che coinvolge anche Gradara, Urbino e Fano. La partenza dalla spiaggia di Fiorenzuola, che è anche il punto di arrivo della competizione, è simbolica: vogliamo porre l’accento su una località meravigliosa, appetita forse più dai romagnoli che dai pesaresi”.

Un commento to “Nuoto Amare, bracciate nel blu del San Bartolo”

  1. andrea cecchini scrive:

    ciao , sarò un partecipante della manifestazione, volevo sapere come regolarmi con il tempo ,come fare a sapere se la nuotata si farò oppure no.
    Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>