Amoroso conquista subito tutti. Anche il casellante…

di 

23 agosto 2012

PESARO – “L’importante è che ora sia qui da noi: lo pensavo sempre, averlo uno così, che ci mette sempre l’anima. Lo ameremo tantissimo”. Franco Del Moro, memore dei canestri ignoranti firmati Amoroso e delle battaglie che il nuovo giocatore della VL ha spesso condotto (e vinto), alla sua maniera, con la sua verve agonistica, contro la Scavolini sia in canotta Sutor che Teramo, ci scherza su. La presentazione di Valerio Amoroso, andata in onda oggi pomeriggio al Flaminio Resort, è stata accompagnata da una ventata di ritrovato buon umore, sorriso, voglia di essere ancora protagonisti.

Valerio Amoroso col presidente Franco Del Moro e i tifosi intervenuti alla presentazione (foto Noi Pesaro e il basket)

Valerio Amoroso col presidente Franco Del Moro e i tifosi intervenuti alla presentazione (foto Noi Pesaro e il basket)

“Scusate il ritardo – ha riso subito Valerio Amoroso, raccontando un siparietto col casellante di Pesaro -. Mi ha chiesto se veramente venivo a giocare a Pesaro. Era napoletano come me… Sono contentissimo di essere qui e ritrovo persone che conosco da un po’, come Crosariol, Flamini e Cavaliero. Io di solito vengo odiato dai tifosi delle altre squadre ma amato dai miei tifosi. Sono carico, Pesaro è una piazza importantissima. Qui si parla di pallacanestro e voi la conoscete bene. Io arrivo in maniera umile, mi piacerebbe dimostrare di essere un giocatore da semifinale, dove la VL è arrivata l’anno scorso. Perché dimostrarlo qui, a Pesaro, con la Victoria Libertas è dieci volte più bello”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>