Crepe pericolose sulla pista ciclabile numero 3

di 

29 agosto 2012

PESARO – La linea 3 della Bicipolitana che conduce da Ponte Vecchio al Rossini Center, che in periodo estivo è utilizzata soprattutto da chi corre o cammina, è pericolosa. Più correttamente, un tratto della ciclabile presenta rischi per i ciclisti che devono prestare la massima attenzione.

La pista ciclabile che conduce al Rossini Center presenta vistose crepe dell'asfalto

La pista ciclabile che conduce al Rossini Center presenta vistose crepe dell'asfalto

Come mostra la fotografia qui a fianco scattata stamattina, nella parte finale, dove la Bicipolitana è parallela a Via Gagarin, nei pressi del deposito di auto della Diba, la pista fa un leggero saliscendi. Forse la situazione climatica dello scorso inverno, con la fitta nevicata, forse il gran caldo dell’estate, non sappiamo, non siamo esperti, ma il risultato è che sull’asfalto si sono aperte vistose crepe. Se la ruota di una bicicletta si infila nella crepa, il ciclista rischia di essere sbalzato di sella, con tutte le conseguenze immaginabili.

Sarebbe opportuno un intervento urgente di manutenzione. Altrimenti il Comune rischia di pagare danni assai più consistenti.

3 Commenti to “Crepe pericolose sulla pista ciclabile numero 3”

  1. Filippo scrive:

    Io correndo ho visto anche un paio di tombini, a lato della pista, che sono sprovvisti di chiusino e quindi sono aperti! Il buco non è tanto grande, ma qualcuno potrebbe farsi male; soprattutto potrebbe correre qualche pericolo qualche bimbo un pò troppo curioso.

  2. alessandro scrive:

    La pista è stata costruita quasi tutta su terreno di riporto, e quindi aspettiamoci numerose altre crepe, dovute ad un fisiliogico assestamento oltre ai danni del gelo e del caldo. Peccato perchè specie per i podisti rappresentava una pista ideale per non slogarsi le caviglie lungo le tantissime buche delle strade e dei mearciapiedi fi Pesaro. Urge comunque intervenire!

  3. Gianni scrive:

    il tratto è ciclabile o ciclo-pedonabile?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>