Vis spietata: magico tris a Isernia

di 

2 settembre 2012

ISERNIA – VIS PESARO 0-3
ISERNIA (4-4-2): Buk; Ricci, Ruggieri, Varchetta, Lunardo (21′ st Vinciguerra); Palumbo, Velardi, Galuppi (19′ st Fucci), Barbella (1′ st Russo); Panico, Artiaco. A disp. D’Arienzo, Di Giambattista, Tortora, Iolli. All. Farina
VIS PESARO (4-4-2): Foiera; Boinega (46′ st Vagnini Gia.), Paoli, Santini, Dominici G.; Torelli G., Ridolfi (15′ st Bianchi), Torelli A., Bugaro; Di Carlo, Cremona. A disp. Francolini, Pangrazi, Urbinati, Angelelli, Pensalfine. All. Magi
ARBITRO: Capraro di Cassino
RETE: 45′ pt Bugaro, 14′ st Bugaro, 37′ st Cremona
NOTE: giornata variabile, terreno di gioco in discrete condizioni, spettatori 400 circa (compresi alcuni ultras della Vecchia Guardia); espulsi al 27′ pt Palumbo per doppia ammonizione e al 26′ st Artiaco per proteste; ammoniti Varchetta, Barbella, Palumbo, Paoli; angoli, recupero 1+4

 

ISERNIA – Vis spietata. Contro i quotati molisani dell’Isernia, i pesaresi sfruttano il vantaggio numerico e vanno a segno tre volte. Strepitoso Bugaro (doppietta a coronamento di mille sgroppate), benissimo Giorgio Torelli, ma tutti i biancorossi sono andati alla grande. D’altronde non si viola un campo come il Lancellotta se non si possiedono qualità.

 

LA CRONACA

Primi 20 minuti di nulla, eccezion fatta per un tentativo molisano sull’out di sinistra e due tiri vissini (targati Cremona e Ridolfi), l’uno rimpallato, l’altro fuori bersaglio e non di poco. Al 26′ l’episodio chiave. Palumbo, che aveva iniziato a destra, sguscia a Boinega sulla sinistra e cade. Per l’arbitro è simulazione e quindi giallo. Il centrocampista dell’Isernia continua a protestare e il signor Capraro di Cassino, senza tanti complimenti, estrae il secondo cartellino a stretto giro di posta e lo manda sotto la doccia.

La Vis, che comunque già qualche minuto prima dell’espulsione aveva preso campo, si rende pericolosa veramente per la prima volta al minuto 29: Giorgio Torelli cede palla a Cremona che arrota verso Buk il quale però si tuffa in tempo e devia in angolo.

La Vis potrebbe passare anche poco dopo. Contropiede magistralmente architettato da Giorgio Torelli, che si sciroppa tutto il campo resistendo a un paio di cariche, cuoio a Di Carlo che defilato spara sul primo palo a botta sicura: Buk è reattivo.

L’Isernia ha subito la chance per impattare al 43′: Barbella d’esterno innesca l’inserimento di Panico, diagonale dalla destra ma palla fuori, seppur di poco.

Allo scadere del primo tempo la rete vissina. Gran lavoro di Ridolfi che supera un paio di avversari resistendo anche a un contatto falloso, appoggio orizzontale per Bugaro scalato al centro, interno destro chirurgico e palla all’angolino: 1-0.

La Vis comincia bene anche nella ripresa. All’8′ bel lancio di Boinega per Giorgio Torelli, palla all’accorrente Bugaro che tira: stavolta Buk blocca. Un minuto e un contropiede viene concluso dai 20 metri da Di Carlo: il portiere ucraino dei molisani neutralizza in due tempi. Poi un altro cross di Giorgio Torelli induce all’errore Buk, sul pallone prova ad arrivare Bugaro senza riescirvi. Il numero 11 biancorosso comunque firma la propria doppietta personale poco dopo. Ancora Giorgio Torelli sulla destra, cross per Cremona che non può arrivare, il cuoio sfila sul secondo palo dove arriva Bugaro: mancino di controbalzo di rara bellezza che si infila nel sette opposto ed è 2-0 Vis.

L’Isernia perde la testa e rimane in nove (rosso anche ad Artiaco per proteste). I pesaresi così dilagano, sfiorando la segnatura con Cremona e Alberto Torelli (palo esterno). La terza rete comunque arriva a stretto giro di posta ed è siglata da Luca Cremona, che di piattone esulta su invito dal fondo di Di Carlo. Bene così.

 

IL TRIONFO BIANCOROSSO VISTO DALLA TRIBUNA

 

Un commento to “Vis spietata: magico tris a Isernia”

  1. alessandro scrive:

    Magica Vis…grande Peppe Magi e i suoi ragazzi…speriamo di continuare e raccogliere le stesse soddisfazioni della junores…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>