Chirichella e Fiesoli, due prospetti per la Robur

di 

3 settembre 2012

 

 

PESARO – Cosa si fa quando mancano i soldi? Si fa lavorare il cervello e si mettono a punto le idee. Peculiarità che – a dispetto di accuse per la quasi totalità delle volte ingrate – non sono mancate mai alla dirigenza della Robur Pesaro. Un’ulteriore conferma arriva da due colpi messi a segno negli ultimi giorni. Due arrivi pensando (anche) al presente, soprattutto al futuro.

Presentazione Snoopy B1 2011-2012, Giancarlo Sorbini

Giancarlo Sorbini (nella foto Marco Giardini)

Perché a Pesaro giocheranno due dei più interessanti prospetti della pallavolo femminile italiana, che punta anche su queste ragazze per ritornare protagonista dopo le delusioni olimpiche.

 

Le due ragazze sono Alessia Fiesoli, fiorentina di 18 anni e 1,84 di altezza, schiacciatrice, che però giocherà con la Snoopy, in serie B, e Cristina Chirichella, stessa età, ma altezza 1,91 e ruolo di centrale; la giovane napoletana sarà subito in squadra nella Robur, che per portarla a Pesaro ha vinto la concorrenza di Bergamo.

 

Due colpi che dimostrano la voglia di essere protagonista di una società che – a dispetto di un budget decisamente ridotto rispetto al passato – è stimata e ammirata in tutto il mondo del volley, come ha potuto apprezzare chi ha seguito il recente torneo olimpico. A Londra era presente anche il presidente Giancarlo Sorbini, tornato a Pesaro più entusiasta che mai.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>