Satira che passione! Il successo di CartoonSEA

di 

5 settembre 2012

FANO – Grande successo per CartoonSea quarta edizione. La rassegna dedicata alla satira, a cui hanno partecipato 130 autori prestigiosi da ogni parte d’Italia, quest’anno è stata appoggiata anche da Inail, a riprova di un’entusiasmo crescente che la pone come una delle principali, se non la principale, a livello nazionale, al fianco di quella quarantennale di Forte dei Marmi e di quella di Dolo, comunque interrotta dopo 23 anni.

Giovanni Sorcinelli, Oscardo Severi e Del Nero (Inail) alla conferenza di stamane

Giovanni Sorcinelli, Oscardo Severi e Mario Rocco Del Nero (Inail) alla conferenza di stamane

“Temi rivolti a tematiche legate a lavoro e ambiente che hanno portato a risultati ottimi – ha detto oggi, nella conferenza stampa-pranzo organizzata nel bellissimo locale fanese Calamara, Giovanni Sorcinelli, il direttore artistico del premio – Il premio è una vetrina importante per tantissimi giovani, visto che gli spazi per la satira, a parte sul web, sono sempre minori”.

Oscardo Severi di Sea group è raggiante: “Abbiamo creato un concorso che vuole essere un incoraggiamento agli autori satirici a non desistere. La satira è il rifiuto dell’appiattimento del conformismo, delle certezze che addormentano l’anima, il rifiuto delle volontà imposte come immutabili. La satira ha sempre contribuito alla cecità culturale, democratica e civile dei popoli. Abbiamo scelto Fano perchè è una città che vanta tradizioni carnascialesche e satiriche da ben sette secoli”.

Mario Rocco Del Nero, presidente di Inail Pesaro, ha spiegato il senso del coinvolgimento dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro: “E’ stato un fidanzamento lampo quello tra noi e CartoonSea. Un linguaggio informale arriva a più persone sensibilizzandole su temi cruciali come la salute e la sicurezza sul lavoro. La mia speranza è che negli anni successivi anche l’Inail a livello nazionale possa appoggiare la rassegna, anche perchè il prodotto CartoonSea è spendibile in ogni realtà, non solo in quella fanese dove ha luogo”.

 

IL VINCITORE

Il lavoro, con la sua assenza, a pesare al centro dell’opera di Stefano Antonucci, vincitore del quarto Premio nazionale di umorismo e satira CartoonSEA 2012, ideato dai cartoonist Giovanni Sorcinelli ‘Giox’ e Maurizio Minoggio e organizzato dalla società fanese di consulenza ambientale e sicurezza sul lavoro SEA Gruppo con il sostegno, da quest’anno, della sezione provinciale di Inail di Pesaro e Urbino. Uniti dalla comune mission nel campo della prevenzione, gli organizzatori hanno infatti dedicato il tema del concorso di questa edizione – “Tutto esaurito” – alla mancanza del lavoro che in periodo di crisi, come anche, nel doppio senso del termine, a quelle patologie definite dalla medicina come da “stress lavoro-correlato”. A una settimana dall’inaugurazione della mostra – che avrà luogo dal 13 al 20 settembre nella sala della chiesa di San Michele in via Arco d’Augusto a Fano – è stata così presentata alla stampa, in occasione di un pranzo al ristorante Calalamara di Fano, la vignetta realizzata dal giovane vignettista abruzzese, classe 1987, Stefano Antonucci, grafico pubblicitario e cartoonist, per testate come L’Unità, Terra, Il Vernacoliere, nonché autore, insieme a Daniele Fabbri, del libro Gesù – Cruci Fiction Tour (Made in Kina edizioni).

L’opera vincitrice – selezionata da un’attenta giuria di esperti, presieduta, com’è consuetudine, dal vincitore CartoonSEA del precedente concorso, ossia Marco De Angelis per il 2011, redattore di La Repubblica – è una rivisitazione del celebre scatto Lunchtime atop a skyscraper di Charles Clyde Ebbets, apparso sul New York Herald Tribune durante la costruzione del Rockfeller Center nel settembre 1932. Senza più soldi per le infrastrutture però, in tempo di crisi, ora i lavori si sono fermati e gli undici operai, un tempo intenti nella loro spensierata pausa pranzo, con vertiginosa vista sui cieli di Manhattan, purtroppo sono scesi dalla gru.

“Sono rimasto davvero felicemente stupito. Con la qualità degli autori che hanno partecipato – e li conosco, sono professionisti di un livello molto alto, alcuni anche molto più bravi di me – certo non potevo proprio immaginare di vincere” ha commentato Stefano Antonucci quando gli è stato annunciato l’esito del concorso, cui ha partecipato quasi per gioco suggerito da un amico. Il suo lavoro verrà ufficialmente premiato domenica 16 settembre. Nel frattempo, gentilmente concessa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, apre la sala della Chiesa di San Michele in via Arco d’Augusto dal 13 al 20 settembre per la mostra. Oltre alla monografica di Marco De Angelis, vincitore dell’edizione 2011, vi saranno esposte anche le altre opere indicate dalla Giuria. Premio speciale a Margherita Allegri, Emanuele Benetti, Mauro Biani, Lido Contemori, Paolo Dalponte, Filippo Lo Iacono, Stefano Magnani, Fabio Magnasciutti, Cristian Stenico, Toni Vedù. Segnalati invece, Giuseppe Marchi, Bruno Olivieri, Andrea Ventura, Giuseppe Inciardi.

 

CartoonSEA: il lavoro, tra crisi e stress DAL 13 IN MOSTRA, NELL’OPERA VINCITRICE, IL LAVORO CHE NON C’E’ PIU’

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>