“Chi compra olio extravergine locale risparmia due volte”

di 

6 settembre 2012

PESARO – Le piogge di questi giorni? Un sollievo per la raccolta delle olive ormai prossima. “Stando così le cose e vista l’eccezionale presenza di sole in quest’estate, che in più zone ha tenuto lontana la mosca olearia infestante, le previsioni dicono che avremo un olio extravergine magari non in grande quantità, ma di grande qualità. Un motivo in più per i consumatori per fare la spesa anche direttamente nelle nostre aziende risparmiando e portando a casa un prodotto buon e salutare”.

Lo affermano le associazioni degli agricoltori di Cia, Confagricoltura e Copagri, i cui presidenti Gianfranco Santi, Giuseppe Mariotti e Claudio Nasoni, danno consigli ai consumatori: “Acquistare un olio extravergine locale di qualità è fondamentale sia per una ragione di salute, essendo questo prodotto ricco di antiossidanti – solo per citare una delle numerose proprietà benefiche -, sia per una ragione di gusto, ma anche e soprattutto per un aspetto economico.

Mariotti, Nasoni e Santi

Acquistare infatti un olio extravergine prodotto con le nostre olive nei frantoi del territorio o direttamente nelle aziende agricole significa garantirsi non solo la qualità del prodotto, ma anche la possibilità di risparmiare, visto che per condire un’insalata, un primo piatto o una ricetta qualsiasi ne occorre meno della metà di un olio extravergine commerciale e poco persistente. Ecco perché chi acquista oli scadenti a pochi euro, credendo di risparmiare, sbaglia due volte: per la propria salute e per le proprie tasche”.

Le previsioni annunciano grandi olii dalle varietà più verdi della nostra provincia: “Tipologie Cultivar come il Frantoio, la Raggiola, il Moraiolo e il Leccino promettono grandi oli e ci daranno sensazioni vegetali piacevoli per chi ama oli persistenti, in grado di arricchire di sapore dei nostri piatti invernali”, concludono i tre presidenti, lanciando un appello ai consumatori perché “preferiscano gli oli locali a quelli nazionali ed esteri, sostenendo la nostra economia e portando a casa un grande prodotto. La provincia di Pesaro e Urbino per qualità di olii extravergini è ai primi posti del mondo, condiserando anche che per questo prodotto abbiamo l’unica DOP nelle Marche, l’Olio di Cartoceto. Perché non approfittarne prima di tutto noi, che viviamo in questo territorio?”

 

 

Il Presidente Prov.le Copagri Il Presidente CIA Provinciale Il Presidente Prov.le di Confagricoltura

Claudio Nasoni Gianfranco Santi Giuseppe Mariotti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>