Gac: “Un milione e mezzo per sostenere la pesca”. E arriva l’hamburger di pesce

di 

10 settembre 2012

FANO – Si è presentato a tutta la Comunità del Mare il GAC, Gruppo di Azione Costiera Marche Nord, che sabato 8 settembre, nella cornice del Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce ha trovato i suoi interlocutori per esporre le azioni che il Gruppo compirà per sostenere la pesca e tutta la filiera economica sociale e culturale che le appartiene.

GAC, un momento della presentazione avvenuta a Fano

Un brillante Federico Quaranta, conduttore di Decanter radio 2 ha dato la parola a Tarcisio Porto, presidente del GAC Marche Nord; Paola Curzi, vicepresidente GAC Marche Nord, Tonino Giardini Responsabile Nazionale Impresapesca-Coldiretti e Simone Cecchettini Responsabile regionale di Lega Pesca Marche.

Il Gac è un asse del Fondo Europeo della Pesca, -ha spiegato il presidente Tarcisio Porto- costituito con la partecipazione dei Comuni di Fano, Mondolfo, Senigallia, di molte organizzazioni della pesca, della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, di altri soggetti pubblici e privati e coordinato dall’assessorato alla Politiche Comunitarie della Provincia di Pesaro e Urbino”.

Nei programmi del GAC ci sono numerose azioni concrete a favore della pesca e dell’utilizzo del pesce massivo rivolte a tutta quella comunità del mare a cui il territorio deve la sua identità.

Desideriamo sensibilizzare le scuole e le famiglie a conoscere e acquistare il pescato fresco, dal prezzo equo e trasparente” ha detto la Vicepresidente Paola Curzi;

L’educazione all’acquisto è fondamentale– ha ribadito Tonino Giardini- dobbiamo far conoscere e riscoprire alcune specie un po’ dimenticate che oltre ad essere di qualità costano anche poco, fondamentale anche per tenere in vita le marinerie”.

A disposizione del Gac Marche Nord abbiamo un milione e mezzo di euro che “saranno utilizzati -fa sapere il presidente Porto- per aiutare e sostenere la comunità della pesca e per migliorare la qualità della vita di chi opera nel settore. Per promuovere l’utilizzo del ‘pesce massivo’ abbiamo pensato anche di proporre nelle mense scolastiche e universitarie del territorio, un particolare hamburger di pesce, che ci auguriamo sia gradito ai giovani e agli studenti”.

Cosa vi aspettate dal territorio ? Ha chiesto in chiusura Federico Quaranta.

Che ci dia fiducia e che risponda alle sollecitazioni e alle indicazioni che offriremo non solo agli operatori ma anche ai consumatori, così che sia possibile monitorare il valore del nostro impegno e del nostro lavoro dai risultati che ci saranno, concreti” ha chiuso il presidente del GAC Marche Nord Tarcisio Porto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>