Biogas, Udc: “Le decisioni di Donati non concertate coi territori”

di 

11 settembre 2012

FANO – Dopo l’intervento dell’assessore regionale all’Ambiente Sandro Donati che ha chiarito le posizioni assunte dalla Regione in merito agli impianti a fonti rinnovabili, con particolare riferimento alle biomasse e biogas, l’Udc interviene per commentare la collocazione di tali centrali.

Pierino Cecchi

Pierino Cecchi, al centro, segretario Udc

«Sarà vero che alla Giunta regionale preme la salute pubblica e la salvaguardia ambientale; sarà vero che la cosiddetta Green Economy rappresenta una fonte di sviluppo occupazionale molto significativa in questo momento di crisi; sarà vero che gli impianti a fonti rinnovabili presentano in genere, secondo gli esperti, un basso impatto soprattutto per quel che riguarda le emissioni inquinanti in atmosfera; sarà vero che con la delibera regionale il quadro normativo appare maggiormente regolamentato; ma – affermano il vice segretario provinciale Davide Delvecchio e il segretario comunale Pierino Cecchi – ci preme sottolineare come la linea tenuta dall’assessore Sandro Donati sulla collocazione geografica delle centrali sia frutto di una decisione non concertata con i territori e gli enti locali, una decisione presa in fretta e furia per non fare perdere i succulenti incentivi statali. Inoltre è evidente che c’è una lotta interna all’IDV fra l’assessore e i livelli regionali, provinciali e nazionali che sembra inquinare la situazione e, tra ripicche e rivendicazioni, sta danneggiando i nostri territori.»

«Le decisioni su tematiche che riguardano la salute dei cittadini e l’ambiente – concludono i rappresentanti locali del partito centrista – dovrebbero essere prese a nostro avviso insieme alle istituzioni locali che rappresentano i cittadini dei luoghi interessati. Non crediamo che si sia tenuto conto della vicinanza degli impianti a biogas alle abitazioni dei quartieri della zona di Tombaccia e Monteschiantello. Un impianto troppo a ridosso delle abitazioni che sicuramente peggiorerà la vita dei residenti e svaluterà le loro case. Troppo comodo fare scelte amministrative senza tenere conto dei danni che esse provocano; l’assessore Donati abbia un sussulto di coerenza e di orgoglio e fermi le procedure avviate per gli impianti dei nostri territori.»

Pierino Cecchi, segretario comunale Udc Fano

Davide Delvecchio, vice segretario provinciale Udc

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>