Forza Nuova e l’Osservatorio sul razzismo anti-italiano

di 

13 settembre 2012

Osservatorio Razzismo Anti Italiano

PESARO – “Dopo i riscontri positivi dell’iniziativa intrapresa Macerata, Forza Nuova estende anche alla provincia di Pesaro e Urbino il proprio Osservatorio Antirazzista, istituito a sostegno degli italiani discriminati e vittime di soprusi”.

Inizia così un comunicato di Fn a firma Marco Consalvo, che continua: “Anche nella nostra provincia, nel nome di una solidarietà ipocrita e suicida, gli italiani sono quotidianamente penalizzati. Lo sono nell’assegnazione delle case popolari, dei posti asilo per i propri figli, nelle liste di attesa ospedaliere, nella ricerca di un’occupazione ormai introvabile. L’invasione immigratoria che stiamo subendo preclude agli italiani l’accesso a servizi sociali elementari e si dimostra ogni giorno più aggressiva, rappresentando di fatto la principale fonte di criminalità nel nostro territorio. Gli extracomunitari che arrivano sembrano molto ben istruiti riguardo i diritti da rivendicare presso le nostre compiacenti istituzioni, ma un po’ meno ferrati sui doveri e sui canoni della civile convivenza. Senza parlare della frequente mancanza di rispetto delle nostre tradizioni e della nostra cultura. Per questo Forza Nuova ha deciso di creare un Osservatorio sul Razzismo Anti Italiano su base regionale in difesa degli italiani, con un apposito numero di telefono (392.2883203) per denunciare situazioni di discriminazione, disagio o vere e proprie violenze subite. A questo numero ci si potrà rivolgere per fare segnalazioni, chiedere consigli ed ottenere eventuale supporto legale e militante. Combattiamo il vero razzismo difendendo gli italiani con buona pace di xenofili, buonisti e benpensanti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>