“Un podio dedicato al Sic e alla sua famiglia”

di 

16 settembre 2012

MISANO – Aria di casa, il cuore che batte a mille, il Sic che lo guarda dall’alto. “E’ un podio dedicato al Sic e alla sua famiglia. Anche lui mi ha dato una mano”. Valentino Rossi è arrivato secondo nel MotoGp di Misano sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, dietro al futuro compagno di squadre e probabile campione del mondo Jorge Lorenzo (ora a +38 su Pedrosa che si è ritirato al primo giro), davanti a Bautista, e adesso si gode un podio che mancava da una vita. Alla faccia del casco che lo dipingeva come un pugile suonato…

Valentino Rossi sul podio di Misano

“Sono contento e devo ringraziare un sacco di persone, che hanno sempre creduto di potercela fare, anche nei momenti più difficili. A partire da Uccio che mi ha detto: qui facciamo il podio. Io ho risposto: cosa dici? Uccio ha avuto ragione… Voglio ringraziare anche tutti ragazzi della Ducati. Ogni gara ha la sua storia, ma intanto qui avevo avuto buone sensazioni già nei test. In qualifica abbiamo fatto una modifica alla moto e il davanti è migliorato ancora e così ho ricominciato a guidare come era tanto che non facevo. Poi, nel warm-up poi ho fatto 2-3 modifiche per la gara, che sono andate molto bene”. Partenza mostruosa, quella di Vale. “Poi sono stato molto costante e sono riuscito sempre a guidare bene. Ero veloce nel veloce e quando è iniziato il calo delle gomme sono riuscito a tenere bene il ritmo. Inutile dire che il podio è molto importante per un sacco di motivi”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>