Confindustria: bene Delle Noci su Imu

di 

17 settembre 2012

PESARO – “Siamo convinti che il prossimo consiglio comunale voglia approvare la proposta dell’assessore Delle Noci di ridurre l’Imu per i beni strumentali utilizzati direttamente nelle attività economiche”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Pesaro Urbino, Claudio Pagliano, alla vigilia del consiglio in programma questa sera e dedicato al peso dell’aliquota dell’imposta municipale unica.

Claudio Pagliano tra Luca Paolazzi e Salvatore Giordano

Claudio Pagliano, presidente degli industriali pesaresi, tra il direttore Salvatore Giordano (a destra) e Luca Paolazzi, direttore nazionale del Centro studi dell'associazione

Secondo la proposta dell’assessore al bilancio, l’aliquota potrebbe scendere dal 10.6 al 9,6 per mille: “Si tratta di un provvedimento simbolico – ha aggiunto Pagliano – che però va nella direzione giusta. Alleggerire il peso della imposta sulle aziende, che già devono far fronte ad una pesantissima recessione”.

La proposta di riduzione della seconda rata dell’Imu, che prevede il “carico” imposto dai comuni, è conseguenza di un accordo che Delle Noci ha raggiunto nei giorni scorsi con tutte le associazioni di categoria e si aggiunge allo sforzo messo in atto dall’amministrazione comunale, che aveva già assicurato il suo impegno a monitorare il ‘magazzino delle imprese edili’. “Anche questo intervento – ha sottolineato Pagliano – va considerato come un segnale di attenzione verso un settore in difficoltà, costretto a subire una imposta che aggrava il peso dell’invenduto”.

Per beni strumentali si intendono opifici, capannoni e negozi utilizzati direttamente nelle attività economiche.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>