“Area ex go-kart, proposta dell’assessore paradossale”

di 

18 settembre 2012

dal sindaco di Fano Stefano Aguzzi riceviamo e pubblichiamo:

FANO – Conosco bene la zona ex pista go-kart e le problematiche in cui versa. Posso affermare pertanto che parte delle aree sono private e come Amministrazione comunale siamo dovuti intervenire più volte, attraverso i vigili urbani, per chiedere decoro ai loro proprietari.

Non nascondo però anche le numerose difficoltà che abbiamo per la sistemazione delle parti pubbliche dovute al Patto di stabilità e ai sempre minor introiti che il Governo ci invia.

La soluzione che questa Amministrazione aveva trovato, era nel Piano Regolatore Generale approvato che prevedeva l’intera area, come area sosta camper, che avrebbe dato decoro e pulizia a tutta quella zona, qualche posto di lavoro e indubbiamente una mano all’attività turistica complessiva.

Nel PRG era previsto anche un piccolo Parco urbano che avrebbe riqualificato l’area e che sarebbe stato tenuto in ordine da chi si sarebbe aggiudicato la gara pubblica. Quello che invece forse non sapete è il perché quella zona non è più nel PRG approvato: è stata bocciata dalla Provincia perché è all’interno dell’area di rispetto di 300 mt dal mare.

Stefano Aguzzi

Ritengo alquanto paradossale questa situazione e visto che a sollevare il problema è proprio un Assessore provinciale che se avesse avuto a cuore le sorti di quell’area avrebbe potuto approvarla e non bocciarla come avvenuto, mi sento di proporre alla Giunta comunale una nuova variante che prevede il reinserimento della vecchia proposta di riutilizzo e riqualificazione dell’ex pista go-kart certo, a questo punto, visto l’interessamento dell’Assessore Minardi, che la Provincia possa dare un parere positivo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>