“Barriere antirumore approva la mozione per alzarle”

di 

18 settembre 2012


Dal consigliere comunale P.d.L.Alessandro Di Domenico riceviamo e pubblichiamo

Alessandro Di Domenico

Il consigliere Pdl Alessandro Di Domenico

PESARO – Il Consiglio Comunale all’unanimità approva la mozione del Consigliere Comunale Alessandro Di Domenico per chiedere a Società Autostrade ed ANAS di verificare l’opportunità di tenere più alte le nuove barriere e cercare di alzare quelle già montate..

Martedì mattina la Commissione Ambiente, sempre su richiesta del Consigliere Comunale Di Domenico, ha convocato in audizione il Tecnico dell’ARPAM Dott. Benini e il Tecnico Comunale Dott. Beniamino Tatali.

Anche l’esito della Commissione ha dato buone speranze che si possa dialogare con ASPI ed ANAS per trovare una soluzione condivisa.

Infatti lo studi dell’impatto ambientale prevede una valutazione per un raggio di 250 m dall’asse autostradale e di 500 m per fabbricati sensibili.

Quindi sia il quartiere delle 5 Torri , Via Nanterre, Via Bonini fino a Via del Novecento, rientrano in quest’area; se poi ad esempio l’asilo nido di Via del Novecento è da considerarsi “sensibile” allora il raggio d’azione arriverebbe anche oltre, quindi è meritevole una verifica dei valori di rumori provenienti dall’autostrada.

Nessuno mette in dubbio la bontà dello studio dell’impatto acustico, ma le mutate condizioni post lavori autostradali, ad esempio lo sbancamento del Monte della Salute, può aver modificato certi parametri e i risultati finali.

In particolare chi abita dal 3° piano in su ha constatato la percezione di un aumento dell’intensità sonore derivanti dall’autostrada e , forse, se fossero più alte questa percezione potrebbe diminuire.

L’Arpam ha preso l’impegno di approfondire le tavole sinottiche dello studio della rumorosità fornite da ASPI, per valutare anche l’ipotesi di un confronto su un tavolo comune, e, magari anche con una verifica sul campo dei livelli sonori con le adeguate apparecchiature. Ecco in sintesi i punti che sono stati approvati:

– invitare ASPI ed ANAS a sospendere l’attuale allestimento delle barriere antirumore, almeno di quelle come già montate e ritenute troppo basse e senza parte terminale in trasparenza;

– invitare ASPI ed ANAS alla realizzazione di Barriere antirumore più alte e protettive, soprattutto in prossimità di caseggiati e singole abitazioni;

– di valutare anche l’inserimento di elementi in trasparenza per offrire maggiore visibilità soprattutto in aree verdi o di pregio, così come già si notano in altri tratti autostradali”;

– di prevedere, sulla Interquartieri che verrà raddoppiata, la realizzazione di barriere antirumore più alte delle attuali dotandole anche di elementi trasparenti.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>