La Chateau d’Ax abbraccia Sycora e si presenta

di 

18 settembre 2012

URBINO – Ieri sera presso lo Sugar Cafè a Urbino , staff dirigenzile, atlete e tecnici  della Chateau d’Ax Urbino Volley si sono incontrate con tifosi ed appassionati per il primo brindisi della stagione .

Sycora e Sacchi durante la presentazione

E’ stata l’occasione per presentare alla città ed alla stampa , il libero americano , Stacy Sycora , giunta in Italia qualche giorno fa e aggregatasi al gruppo delle atlete ducali. A fare gli onori di casa , il Presidente Giancarlo Sacchi che ha dato il benvenuto all’atleta statunitense. “Sono moltO emozionata di essere qui – afferma con gli occhi  lucidi Stacy Sycora – dopo l’incidente in pochi avrebbero scommesso su un mio
possibile ritorno sui campi. La società di Urbino ha creduto in me e spero di poter  ricambiare la loro fiducia. Non vedo l’ora di poter giocare per questi splendidi tifosi che mi hanno fatto sentire subito a casa. Conosco alcune delle mie compagne e questa squadra mi piace molto”.

 

Giovedì è in programma un altro test amichevole con la squadra della Pallavolo Filottrano , squadra militante nel Campionato di Serie B/1, ed al termine della gara i Fedelissimi , gruppo storico ditifosi che segue le ducali, daranno il via alla Campagna Tesseramenti per la prossima stagione e brinderanno insieme alle atlete ducali che faranno da testimonial per l’occasione.

Chateau d'ax 2012-13

Verrà presentata anche , l’ultima atleta che si aggregherà nei prossimi giorni al gruppo, Lise Van Hecke, l’opposta belga che in questo periodo era impegnato con la propria Nazionale. Intanto, la società ha definito un importante accordo commerciale con la società Sport Medical, quale patner per il comparto dei medicali e dell’ integrazione alimentare con il marchio Medical Equipment.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>