Fiera della Sostenibilità, il ringraziamento degli organizzatori

di 

19 settembre 2012

Fiera della Sostenibilità, dal comitato organizzatore riceviamo e pubblichiamo:

FANO – Anche la settima edizione della Fiera della Sostenibilità, tenutasi in piazza Amiani e presso l’istituto comprensivo statale “G. Padalino” nel centro storico di Fano dal 14 al 16 settembre, ha confermato l’interesse crescente dei cittadini e delle istituzioni rispetto ai temi della giustizia sociale e dell’attenzione ambientale.

Diverse migliaia i visitatori che hanno incontrato i circa 50 espositori presenti – soggetti economici ed associazioni di volontariato locali e provenienti da altre regioni – che hanno partecipato ai convegni e alle attività dei laboratori e che hanno apprezzato la musica dei Quintorigo.
La riflessione sul tema di questa edizione – la transizione verso una nuova civiltà – ha evidenziato come il superamento dell’attuale crisi di valori ed economica non possa prescindere dal ritorno di una buona politica che sappia governare i processi piuttosto che subirli e di un approccio economico in grado di conciliare il diritto costituzionale al lavoro con l’esigibilità dei diritti sociali e sindacali e la decrescita dell’impatto ambientale.

Con al centro del nuovo modello di sviluppo in costruzione l’economia dei territori e delle relazioni di comunità ed eque politiche di salvaguardia dei diritti e di redistribuzione delle ricchezze a vantaggio delle fasce di popolazione indebolite. E ancora, politiche in grado di depotenziare i meccanismi perversi della finanza e delle speculazioni, colpire i capitali illegali, erodere la sfrontata onnipotenza delle società multinazionali, valorizzare la ormai numerose buone prassi capaci di futuro perché efficaci nel creare lavoro tutelando l’ambiente e garantendo la coesione sociale.

Alle istituzioni, soprattutto locali, la richiesta di impegno in tale direzione, di sostegno dei processi di partecipazione delle comunità territoriali, di coerenza fra quanto professato in occasione di dibattiti ed incontri e le concrete azioni poste in essere nell’ambito delle proprie decisioni politiche. Ed anche l’invito a rendere i luoghi in cui si è svolta la manifestazione più funzionali e fruibili anche dalle persone svantaggiate.

Doveroso, infine, il ringraziamento a quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, in particolare gli espositori presenti, le istituzioni che hanno patrocinato l’iniziativa, i soggetti economici che hanno contribuito a sostenerla e tutti i cittadini e le cittadine che con la loro partecipazione continuano a dare un senso a tutto questo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>