Nuovo parcheggio in viale Trieste, petizione del Pdl

di 

19 settembre 2012

Dal consigliere comunale Pdl Massimiliano Nardelli riceviamo e pubblichiamo:

 

I consiglieri comunali Massimiliano Nardelli e Dario Andreolli, insieme al consigliere provinciale Roberto Giannotti, lanciano la petizione popolare contro la realizzazione del parcheggio di Viale Trieste.

Ci sembra che le idee dell’Amministrazione comunale su questo progetto – spiegano i consiglieri – anche alla luce delle commissioni consiliari svolte in questi giorni, siano sempre più confuse e le valutazioni sempre più superficiali. Soprattutto si ha la convinzione che hanno ormai tutti i cittadini e gli operatori economici della zona mare ovvero che quest’opera  non serve alla nostra città.

 

viale trieste

Viale Trieste, appuntamento al 2014?

Si continua a sostenere che dei 424 posti auto o box da realizzare 350 verranno venduti ad albergatori e bagnini ma tutti gli operatori interpellati smentiscono giustamente perché un investimento in un posto auto sotterraneo da 25-30 mila euro, soprattutto in questi momenti di crisi, non è giustificabile da nessuna impresa. Ed il progetto finanziario senza quegli oltre 10 milioni di euro derivanti dalle vendite non sta assolutamente in piedi.

Bisogna, inoltre, far venire alla luce il ricatto dell’Amministrazione comunale verso gli operatori economici della zona mare in quanto si continua a sostenere che la riqualificazione generale di Viale Trieste si farà solamente con la realizzazione di questo maxi parking. Questa è semmai la volontà dell’Amministrazione comunale che cerca di forzare la mano verso gli operatori economici della zona mare per continuare nel progetto di realizzazione di un’opera assolutamente senza senso mentre rimangono prioritari interventi in nuovi arredi, nuovi marciapiedi, nuove illuminazioni e nuove asfaltature che possono essere messi a bilancio nelle manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Per questo, anche dietro forte sollecitazione da parte dei residenti della zona mare, abbiamo deciso di lanciare questa petizione popolare che chiedere al Sindaco di rinunciare ad un’opera assolutamente inutile per la nostra città ed eventualmente, viste le forti resistenze della cittadinanza, sottoporre questo progetto a quesito referendario. Solo così verrà alla luce la vera volontà dei cittadini che vedono in quest’opera l’ennesimo spettro di un’incompiuta che, essendo realizzata in Viale Trieste ed essendo ancora la nostra città a forte vocazione turistica, metterebbe in ginocchio l’intera economia della città.

 

 

Ecco la PETIZIONE POPOLARE CONTRO LA REALIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO DI VIALE TRIESTE

 

 

 

 

 

Con la presente petizione i sottoscritti cittadini del Comune di Pesaro

 

 

 

CHIEDONO

 

 

 

al Sindaco di rinunciare al progetto di realizzazione del parcheggio sotterraneo di Viale Trieste in quanto incompatibile con la conformazione morfologica della zona mare e non rispondente alle esigenze della città per le seguenti motivazioni:

 

 

 

1.      Non esiste la prospettiva di una domanda di acquisto tale da pianificare e giustificare un investimento di oltre 15 milioni di euro. Gli alberghi, infatti, sono già forniti di parcheggi interni e nessun albergatore, in questo particolare momento di crisi economica, investirebbe dai 25 ai 30 mila euro per acquistare un posto auto sotterraneo, oltretutto sapendo che, per la maggior parte degli alberghi, tale investimento sarebbe limitato alla sola stagione estiva;

 

2.      Non esiste una domanda di parcheggio pertinenziale da parte dei residenti del centro storico sia per la distanza sia per l’esistenza del parcheggio del Curvone che, per quasi l’intero anno, giace desolatamente semivuoto;

 

3.      La realizzazione del maxi parcheggio di Viale Trieste comporterebbe l’eliminazione di circa 90 posti auto gratuiti che verrebbero trasformati, dal futuro gestore del parcheggio, ovvero la Pesaro Parcheggi, in stalli a pagamento;

 

4.      La pedonalizzazione di Viale Trieste avrebbe come prima conseguenza il blocco del traffico residenziale e commerciale che si scaricherebbe sulle altre vie della zona mare ed in particolare Viale Trento e Viale Cesare Battisti e metterebbe in seria difficoltà il futuro delle attività commerciali esistenti, dei negozi, dei ristoranti e dei bar che lavorano lungo il viale;

 

5.      Tutti i residenti della zona mare, mai interpellati dall’Amministrazione comunale, si sono detti contrari a questo intervento.

 

Si invita, pertanto, il Sindaco a rinunciare al progetto di realizzazione del parcheggio di Viale Trieste ed a stanziare le risorse economiche necessarie per la riqualificazione in superficie di Viale Trieste che necessita di nuovi arredi, nuovi marciapiedi, nuove illuminazioni e nuove asfaltature.

 

In via secondaria, si invita l’Amministrazione comunale ad indire un referendum consultivo per permettere alla cittadinanza di esprimere il proprio parere su quest’opera.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>