Parcheggio viale Trieste, parte la petizione del Pdl

di 

22 settembre 2012

PESARO – Il Pdl va avanti e, come annunciato, ha presentato la petizione popolare contro la realizzazione del parcheggio di viale Trieste.

Ecco il documento originale che cercheranno di far sottoscrivere ai cittadini pesaresi.

Il Pdl pesarese con il progetto del nuovo viale Trieste

Oggetto: PETIZIONE POPOLARE CONTRO LA REALIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO DI VIALE TRIESTE

Con la presente petizione i sottoscritti cittadini del Comune di Pesaro

CHIEDONO

al Sindaco di rinunciare al progetto di realizzazione del parcheggio sotterraneo di Viale Trieste in quanto incompatibile con la conformazione morfologica della zona mare e non rispondente alle esigenze della città per le seguenti motivazioni:

1. Non esiste la prospettiva di una domanda di acquisto sia da parte dei privati, sia da parte delle attività economiche tale da pianificare e giustificare un investimento di oltre 10 milioni di euro.

2. Non esiste neppure una domanda di parcheggio pertinenziale da parte dei residenti del centro storico sia per la distanza sia per l’esistenza del parcheggio del Curvone che, per quasi l’intero anno, giace desolatamente semivuoto;

3. La realizzazione del maxi parcheggio di Viale Trieste comporterebbe l’eliminazione di circa 90 posti auto gratuiti che verrebbero trasformati, dal futuro gestore del parcheggio, ovvero la Pesaro Parcheggi, in stalli a pagamento in rotazione di sole 74 unità, contro le 354 unità che verrebbero messe in vendita;

4. La pedonalizzazione di Viale Trieste dovrebbe essere pensata per evitare il conseguente blocco del traffico residenziale e commerciale che, di conseguenza, rischia di scaricarsi sulle altre vie della zona mare ed in particolare Viale Trento e Viale Cesare Battisti e metterebbe in seria difficoltà il futuro delle attività commerciali esistenti, dei negozi, dei ristoranti e dei bar che lavorano lungo il viale;

5. I residenti della zona mare, non sono stati mai interpellati dall’Amministrazione comunale e non hanno mai potuto esprimere la loro opinione o formulare soluzioni alternative, soprattutto per la mancanza di un progetto complessivo di riqualificazione di tutta l’area mare di ponente, compresa l’area portuale, che da decenni versa in condizioni insostenibili.

Si invita, pertanto, il Sindaco a rinunciare al progetto di realizzazione del parcheggio di Viale Trieste ed a stanziare le risorse economiche necessarie per la riqualificazione in superficie di Viale Trieste che necessita di nuovi arredi, nuovi marciapiedi, nuove illuminazioni e nuove asfaltature.

In via secondaria, si invita l’Amministrazione comunale ad indire un referendum consultivo per permettere alla cittadinanza di esprimere il proprio parere su quest’opera.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>