Piccoli illude, poi il (solito) patatrac in zona Cesarini

di 

23 settembre 2012

 

Bellaria – Fano 1-1

Bellaria (5-3-2): Rossini; Angelino Maccarone (31′ st Fiore) Gerolino Fantini Masullo; Nicastro Raparo (39′ st Foggia) Mariani; Tattini (15′ st Fall) Bernacci. A disp.: Cavallari, Cassese, Liguori, O’Neil. Allenatore: Pepe.

Fano (4-4-2): Proietti Gaffi; Evangelisti (36′ st Boccaccini) Colombaretti Merli Sala Amaranti; Urso Giannusa (49′ st Bongiovanni) Proia Piccoli; Marolda (20′ st Berretti) Fabbro. A disp.: Beni, Bartolucci, Muratori, Allegretti. Allenatore: Gaudenzi.

Arbitro: Pagliardini di Arezzo

Marcatori: 9′ st Piccoli (F), 46′ st Foggia (B)

Espulso: Proia (F) al 90′ per doppia ammonizione. Ammonizioni: Angelino, Raparo, Gerolino, Bernacci e Nicastro (B), Colombaretti, Amaranti (F).

Fano-Fondi, Ivan Piccoli

Ivan Piccoli in azione. Foto Giardini

BELLARIA – Altra fregatura per l’Alma in zona Cesarini. E’ il Bellaria, questa volta, a segnare il gol decisivo a tempo scaduto e a sfiorare la clamorosa vittoria prima del fischio  finale. Il gol dell’1-1 lo segna il neoentrato Foggia (con la compartecipazione di Merli Sala), che la butta dentro di ginocchio sugli sviluppi di una rimessa lunga. Lo stesso Foggia, subito dopo,  sfiora il il colpo del ko con una botta di destro che si va a stampare sul palo. Incredibile: il Fano, fin lì, aveva tenuto bene il campo trovando il vantaggio a inizio ripresa con una magia all’incrocio dei pali di Piccoli e colpendo una traversa, nei primi 45′, con un tiro-cross di Urso. Nel primo tempo era stato Nicastro a far sudare Proietti Gaffi su spizzata di Bernacci. Nella ripresa, invece, lo stesso Nicastro aveva sprecato a due passi dalla porta fanese. da posizione favorevole, conclude debolmente di testa tra le braccia del portiere.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>